· 

Senti di avere la testa nelle nuvole? O le nuvole in testa?

Senti di avere la testa nelle nuvole? O le nuvole in testa?Ecco come fare.

Senti di avere spesso la testa tra le nuvole o le nuvole in testa?

Come schiarire la mente

Quando eri più giovane, o magari non avevi figli, quando eri meno stressata, e anche quando non c'era la pandemia, non ti era mai capitato di sentirti la testa tra le nuvole, e ti sentivi meglio in generale. In effetti la pandemia ha aggiunto molto stress alle nostre vite, e sta capitando a sempre più persone anche giovani di avere a che fare con ansia o semplicemente di sentirsi la testa "annebbiata".Magari sperimentando difficoltà di concentrazione e talvolta non riuscendo a ricordare il nome di un'attrice o di un ristorante o di qualsiasi altra cosa che prima ci veniva facile ricordare immediatamente. Sicuramente è una fonte di frustrazione non riuscire a ricordare le cose e non riuscire a focalizzare l'attenzione su qualcosa o non essere concentrate al lavoro o in qualsiasi altra cosa ci troviamo a fare, ma capita, e le persone che sperimentano questa "nebbia nel cervello" sono in aumento dall'inizio della pandemia.In realtà questo fenomeno, che può verificarsi in maniera diversa da persona a persona, arriva per dirci che non tutto sta funzionando per come dovrebbe o per come vorremmo, e può anche portare a farci sentire più stanchi del solito, e talvolta può portare anche a un abbassamento dell'umore.  

La buona notizia è che di solito è uno stato temporaneo che si può facilmente superare. Vediamo come. 

Cambia la tua dieta

Una cattiva salute intestinale è una delle principali cause di nebbia cerebrale.Oramai molte ricerche scientifiche convengono sul fatto che tutti quegli alimenti come gli alimenti trasformati, gli zuccheri, e le farine raffinate alimentano i "batteri cattivi" dell'intestino ossia creano disbiosi intestinale che non porta infiammazione solo nel corpo, ma anche nel cervello.Infatti dopo un pasto ricco di carboidrati ci si sente di solito assonnati e privi di energia.Questo accade perchè più del 95% dei neurotrasmettitori del benessere come la dopamina e la serotonina, sono prodotti nel tratto intestinale.Ecco perchè è importante mangiare più frutta e verdura e cibi naturali ed evitare cibi infiammatori.Sarebbe inoltre importante assumere ogni giorno prebiotici e probiotici per introdurre nell'intestino batteri sani, al fine di correggere la disbiosi, e importantissimo anche assumere gli Omega-3 che aiutano a combattere l'infiammazione e quindi anche il fenomeno della "nebbia cerebrale". 

Ultimamente si parla molto di "digiuno intermittente" e anche questo è stato dimostrato valido oltre che per perdere peso, per migliorare la funzione cerebrale.Il digiuno intermittente provoca infatti la crescita di nuove cellule cerebrali, e dare una pausa all'intestino che non è impegnato nei fenomeni digestivi nel momento in cui non si mangia, da una pausa anche al cervello.

Allevia lo stress

Ai nostri giorni, e ancora di più da quando è iniziata la pandemia, il nostro cervello è completamente inondato da informazioni, tra i social, le email, e le notizie che arrivano sui nostri smartphone che usiamo sempre di più. Guardatevi intorno e vedrete che ogni persona ha di solito sempre lo smartphone in mano.Il risultato è che il nostro cervello è costantemente affaticato e si ha un carico cognitivo eccessivo; abbiamo troppe informazioni che arrivano al cervello, che è come fare troppe cose contemporaneamente, ma le nostre riserve mentali non sono infinite, e talvolta per il nostro cervello è davvero troppo! 

Oltre ai ritmi circadiani, abbiamo anche dei ritmi ultradiani, che si svolgono durate le ore in cui siamo svegli, e lavorare a intervalli di 90 minuti per poi fare una piccola pausa come una breve passeggiata o anche una pausa per bere un bicchiere d'acqua, aiuta a migliorare le performance del cervello.In altre parole le pause aiutano ad allentare lo stress che si accumula nel cervello.

Importantissima per alleviare lo stress, anche la meditazione, anche per soli 10 minuti al giorno, e sarebbe inoltre davvero salutare evitare di stare al telefono e spegnerlo completamente o metterlo in uso aereo per qualche ora al giorno in maniera da evitare il sovraccarico di informazioni.

Migliora la qualità del sonno

Una notte di sonno persa o "dormita male" non rappresenta di solito un grosso problema.Il problema invece arriva quando il "dormire male" è una costante della tua vita perchè con il tempo questo influisce sul cervello.Le cattive abitudini del sonno non solo aumentano i nostri livelli di stress, ma non danno l'opportunità al cervello di riposare e riprendersi.Se dunque ti capita spesso di svegliarti la notte, e non dormire profondamente questa potrebbe essere una delle cause per cui ti senti la mente annebbiata.Secondo le ricerche sarebbe di aiuto uscire anche solo pochi minuti al sorgere del sole al mattino presto, e prima che il sole tramonti, perchè aiuta a ripristinare i ritmi circadiani. Questa abitudine aiuta infatti ad allineare il naturale ciclo sonno-veglia, e permette al tuo cervello di "ripulirsi" di notte, eliminando quelle placche che causano poi la nebbia durante il giorno.

Cammina!

Sappiamo quanto l'allenamento quotidiano sia utile per la nostra salute generale, e lo è anche per il nostro cervello! Un buon allenamento infatti aumenta il flusso di sangue al cervello e l'ossigenazione dell'organismo e anche del cervello, che così può funzionare al massimo.

Anche se le palestre sono chiuse e hai la scusa per non fare i soliti allenamenti, puoi comunque fare una passeggiata ogni giorno, perchè anche passeggiare è movimento, e un'ora al giorno può davvero aiutarti a "resettare" il cervello.

Impegnati in giochi che stimolano il cervello

Il cervello, affinchè funzioni al meglio va "usato" e stimolato.Giocare a un solitario, fare un cruciverba, o un gioco da tavolo che coinvolge la memoria, è un ottimo modo per stimolare il cervello in modo positivo.Puoi anche aiutare il tuo cervello impegnandoti ad imparare qualcosa di nuovo, purchè ti risulti piacevole e non stressante.Insomma ci sono tanti aggiustamenti nel tuo stile di vita che puoi fare per sconfiggere il fenomeno della "testa tra le nuvole", ma se nessuno di questi cambiamenti dovesse funzionare e se il problema nonostante tutto persiste consulta il tuo medico.