· 

Cos'è la dieta intuitiva e come può aiutarti a perdere peso

Dopo tanti tipi di diete, il 2020 ci porta la "dieta Intuitiva", un nuovo approccio al nostro modo di alimentarsi che può aiutarci ad avere maggiore consapevolezza del nostro corpo, a ricostruire sane abitudini alimentari e a spezzare la nostra relazione con il cibo fatta di sensi di colpa e diete continue! 

Che cos'è la dieta intuitiva e come può aiutarti a perdere peso

La Dieta Intuitiva

Se ti dicessimo che puoi mangiare quello che vuoi e restare sano? Che non ci sono cibi "buoni" o "cattivi"? Che non devi mai sentirti in colpa per mangiare un gelato sulla spiaggia o una fetta di torta ad una festa in famiglia? Stai pensando che è impossibile? La "Dieta Intuitiva" rivela un approccio completamente diverso al cibo ed propone un cambiamento radicale del nostro approccio alimentare.

Questo nuovo modo di alimentarsi ti aiuta a smettere di essere in guerra con te stessa e a prestare maggiore attenzione ai segnali del corpo. Dai segnali di fame a quelli di sazietà, la dieta intuitiva si oppone alla coercizione delle diete e spinge ad adottare comportamenti positivi per il corpo, come l'esercizio fisico e il consumo di cibi che fanno sentire bene.

Secondo le ricerche infatti, solo  il 20 % delle donne si sente “molto” o “estremamente” soddisfatta del proprio peso, e nonostante il numero sempre crescente di diete a disposizione e la maggiore attenzione dei consumatori verso una dieta che aiuti non solo ad essere magri, ma anche a essere sani, i  livelli di obesità nella popolazione occidentale continuano ad aumentare. Evidentemente le diete restrittive e ipocaloriche non funzionano.Così come il solo esercizio fisico, se non si cambiano le abitudini alimentari, serve a ben poco per perdere peso.La "Dieta Intuitiva" potrebbe essere la risposta.Non è faticosa, non costringe a togliere gli alimenti che ti piacciono e ti libera dall'ossessione della dieta.

1.Come funziona

Il consumo intuitivo separa l'idea del "peso forma" dalla salute generale. La ricerca ha dimostrato che le persone che praticano quattro abitudini salutari, facendo attività fisica regolare, mangiando almeno cinque porzioni di frutta e verdura al giorno, non fumando e consumando alcol con moderazione, sperimentano tassi di mortalità simili, indipendentemente da quanto pesano.A differenza della dieta ipocalorica, che esercita una coercizione nel nostro modo di alimentarsi, l'alimentazione intuitiva ha a che fare con il nostro comportamento alimentare e ci porta ad avere maggiore consapevolezza alimentare, a riconoscere i segnali del corpo e ad averne fiducia. Con questo approccio, non saranno più le calorie o le limitazioni imposte dall'esterno a dirci cosa e quanto mangiare, ma saremo noi stessi che impareremo cosa è meglio o peggio per noi, imparando ad ascoltarci.

Troppo bello per essere vero?

Anche se può sembrare strano che ci si possano concedere dei cibi dolci quando ne sentiamo voglia, questo nuovo approccio alimentare sembra che funzioni davvero.Perchè, anche se ci mettiamo a dieta, in realtà il nostro corpo tende a rifiutare le regole troppo restrittive e la coercizione alimentare, mentre questo approccio più dolce allontana naturalmente la voglia di abbuffarsi di "cibi spazzatura", e ci aiuta a sentire che i cibi sani come frutta, verdura, proteine e cereali integrali ci fanno sentire meglio.Molti studi hanno dimostrato che la "Dieta Intuitiva" funziona davvero. E regala maggiore salute, ottimismo, e più fiducia in noi stessi e nel nostro corpo. La nostra salute non dipende più dal nostro peso ma dal benessere che sperimentiamo.

Questo nuovo approccio è davvero naturale ma ci dobbiamo concedere del tempo per comprenderlo e abbracciarlo, per sviluppare in noi nuove abitudini alimentari che non sono dettate da nessuna dieta o costrizione. Pensate a un bambino: i bambini mangiano quando hanno fame e smettono di mangiare quando sono sazi ,ma la nostra cultura distorce nel tempo, la naturalezza dei segnali che il corpo ci manda.E la nostra relazione con il cibo è influenzata dai messaggi pubblicitari, dai sensi di colpa, dalle relazioni e da molte altre cose che ci portano ad allontanarci dal nostro istinto naturale.Sebbene non sia facile, ed occorra del tempo, l'approccio intuitivo ci porta proprio a riconnettersi con il nostro istinto.

Vediamo i pilastri della "Dieta Intuitiva".

 

2.Sii gentile con te stesso

Può essere difficile riconciliarti con te stesso e con i tuoi istinti se da anni ormai sei condizionato a pensare al tuo peso come l'unica fonte di benessere e di salute. In realtà il   benessere è una combinazione di salute fisica e mentale e quando non siamo ossessionati dal peso stiamo meglio.Se riusciamo ad eliminare certi condizionamenti, la passeggiata quotidiana o un po' di sano allenamento fisico non saranno più mirati alla perdita di peso e al bruciare delle calorie, ma diventeranno un momento essenziale per sentirsi meglio, per schiarirsi le idee e rilassarsi, oltre che per sperimentare più energia.

 

Come fare? 

Concentratevi su tre aspetti fondamentali della "gentilezza" corporea: amore,connessione e cura.

Amore significa scegliere di amare te stesso anche se desideri che il tuo corpo sia diverso. Connessione significa essere in sintonia con il proprio corpo, vederlo come un amico anzichè come un nemico e prestare attenzione ai segnali che ci manda.La cura invece ha a che fare con le scelte che facciamo che saranno basate proprio su quell'amore e quella connessione. Ad esempio, puoi pensare all'esercizio fisico in questo modo: "Amo il mio corpo e mentre potrei sentirmi fuori forma, apprezzo di sentirmi in salute ogni giorno". O "Mi collego al mio corpo quando lo voglio, e l'esercizio mi fa sentire  più forte, più flessibile e più energico. "O" Mi occupo del mio corpo provando un nuovo corso di yoga". Non perché ho bisogno di essere magra,ma perchè voglio dare al mio corpo ciò che gli serve per sentirsi bene. Cominciando ad essere gentile con te stesso, arriverai piano piano ad un punto in cui farai delle scelte fisiche ed emotive sane che ti faranno allineare con i tuoi obiettivi. E perderai peso naturalmente!

3.Ascolta i segnali del corpo

Il  passo successivo è notare e rispondere alla fame e ai sentimenti di sazietà, che sono veramente il centro della "Dieta Intuitiva".  Molti di noi sono abituati a sopprimere i messaggi che il corpo ci manda e non solo riguardo al cibo. Andiamo in palestra all'ora di pranzo perchè vogliamo perdere peso, guardiamo l'ennesima serie Netflix, ignorando i segnali di stanchezza del corpo che ci dice che è tempo di andare a dormire, senza riconoscere che i nostri corpi e il nostro cervello sono esauriti ed è tempo di dormire. Non facciamo una passeggiata o un po' di esercizio fisico dopo ore passate alla scrivania, perchè non ci soffermiamo a pensare a quanto ci sentiamo rigidi o pigri dopo una giornata di lavoro sedentario. 

 

Come fare?

1.Imposta una sveglia ogni 3 ore e  datti il tempo di chiederti come ti senti. Nota per esempio se hai caldo o freddo, se ti senti stanco o riposato, o se devi andare in bagno.In poche parole datti dei momenti per connetterti con il tuo corpo ed entrarci in sintonia.

2.Quando mangi, rimuovi tutte le distrazioni (spegni la TV, metti via il telefono) in modo da liberare spazio mentale per rimanere in contatto con il tuo corpo.Mangiare consapevolmente ascoltando senza giudizio i segnali di fame, pienezza e soddisfazione del proprio corpo, è una parte importante dell'approccio alimentare intuitivo. Datti il tempo per pensare come ti senti: "L'ultimo boccone di bistecca ha un sapore buono come il primo, o mi sto riempiendo?" "Troverei questi broccoli più buoni con un po 'di sale o burro, o li sto mangiando sconditi per controllarmi?" .Impara a farti delle domande e ad ascoltare le risposte.Non quelle del dietologo, ma le tue.Quelle che il tuo corpo ti manderà in maniera sempre più chiara se imparerai a darti il tempo di prestargli attenzione, non facendo più  le cose in maniera distratta.

4.Mangia con gioia

Mangiare significa stare bene. Il cibo è confortante, è delizioso ed è bello mangiare in compagnia.Senti la gioia che trai dal cibo, coltiva la gratitudine per quello che stai mangiando e che ti piace, non condannare con pensieri negativi quella fetta di torta che ti stai godendo con gioia. Vedrai che con il tempo, se imparerai a sentirti libero di mangiare quello che davvero ti piace,ti basteranno quantità minori del cibo di cui prima ti ingozzavi senza riflettere.Mangiare non significa solo riempire la pancia, ma sentirsi soddisfatti!

 

Come fare?

Concediti il permesso di gustare i cibi che ti piacciono senza sensi di colpa. Lascia che questo sia il tuo mantra: “Non ci sono cibi buoni o cattivi. Posso mangiare quello che voglio. Se ascolto i segnali del mio corpo, mangerò i cibi giusti per me. ”Se applicherai il principio dell'attenzione mentre ti alimenti ti accorgerai con sorpresa, che un paio di bocconi di torta saranno sufficienti e sarai meno tentato di finirla tutta! E se succede, perdonati immediatamente e promettiti di prestare maggiore attenzione al pasto successivo.Magari scoprirai che non avrai fame e che ti basterà una tisana.Scoprirai che eliminando il senso di colpa che hai verso il cibo,ti porterà a non bramarlo più come prima perchè sai che ti è permesso e che dipende solo dalle "tue" scelte.  

In secondo luogo,impara a darti il tempo di assaporare il cibo, guardalo, gustalo e traine gioia.Aggiungi ai tuoi pasti anche altri stimoli di attenzione per te stesso; metti dei bei fiori sulla tavola o accendi una musica rilassante.Fa che la consapevolezza, anzichè la costrizione diventino il tuo obiettivo principale.

5.Datti del tempo

Non pensare alla "Dieta Intuitiva" come all'ultima moda alimentare. ma vedila come un nuovo approccio al cibo che ti aiuterà a sentirti meglio.Con il tempo vedrai che saprai da solo se è il momento di mangiare solo della verdura o se vuoi una fetta di torta.

Come fare?

Invece di pensare a quello che non puoi mangiare, pensa a quello che vorresti mangiare. Bevi più acqua, mangia più frutta e verdura che ti piace e non mangiare insalate scondite e tristi, ma concediti il tempo di prepararti delle salse gustose da aggiungere alle tue verdure perchè lo scopo è quello di sentirti soddisfatta, non in colpa!

6.Sii paziente con te stesso

Non aspettarti  che le tue abitudini cambino dall'oggi al domani. Ma non pensare che con questo approccio aumenterai di peso perchè non è così. Non hai bisogno di regole, ma di ascoltare il tuo corpo, e quando avrai imparato a farlo, portando più attenzione a tavola vedrai che al contrario di quanto ti aspettavi, perdere peso sarà la conseguenza naturale, non frutto della costrizione, ma frutto della nuova consapevolezza acquisita.

 

Come fare?

Per eliminare il panico delle fluttuazioni di peso, smetti di pesarti. Concentrati su altre cose. per esempio su come ti senti. Senti più o meno energia? Hai minori o maggiori desideri incontrollabili? Prova per tre mesi ad adottare questo nuovo approccio alimentare e dopo pesati e guarda i risultati.Ma datti il tempo necessario; magari ti ci vorrà un anno per cambiare le tue abitudini, ma sarai libero per sempre! Si tratta di cambiare mentalità e di non stressarti pensando al tempo che ti ci vorrà a perdere peso. Quanto tempo ci hai messo ad accumularlo? E se hai amore e attenzione per te stesso perchè non dovresti darti del tempo?

Breve guida alla "Dieta Intuitiva"

La "Dieta Intuitiva" mi aiuterà davvero a  liberarmi dall'ossessione del cibo?

 

All'inizio ti sembrerà che ti stai concentrando di più sul cibo che su altro per cambiare le tue abitudini,ma nel tempo vedrai che il tuo pensiero sarà più rivolto verso il tuo corpo e il tuo benessere. Ti sposterai naturalmente dal pensiero del peso, delle restrizioni dietetiche e del tuo aspetto, e presterai più attenzione ai segnali del tuo corpo, come senso di sazietà o fame, energia, soddisfazione. Si tratta di passare dall' atteggiamento di negatività e restrizione a quello di amore e cura per il tuo corpo.

 

Se dovrei mangiare solo quando ho fame, come posso attenermi alle mie ore di lavoro o ai pasti regolari in famiglia?

 

Il pensiero razionale fa parte della "Dieta Intuitiva". Se hai fame alle 5 e la cena è alle 8,potresti fare uno spuntino o semplicemente cenare prima. La scelta dipende dai tuoi pensieri e valori. Allo stesso modo, se sai che morirai di fame dopo una riunione di lavoro di due ore a mezzogiorno, fai una colazione più abbondante, pranza prima o fai uno spuntino per evitare di avere troppa fame.

 

La "Dieta Intuitiva2 va bene anche per i bambini? Non vorrei che mangiassero spuntini tutto il giorno.

 

Alimentarsi con l'approccio intuitivo ci porta a essere più responsabili  del "cosa", "quando" e "dove" mangiare (ad esempio, quando è il momento di cenare e cosa viene servito). I bambini possono essere responsabili del “quale” e del “quanto” (ad esempio, quale parte del loro pranzo  vogliono mangiare prima, e quanto lasciarne nel loro piatto).Questo approccio, oltre che ad essere adatto anche per i bambini li aiuterà ad evitare problemi col cibo da adulti. Non forzate mai i vostri figli a finire tutto quello che hanno nel piatto. Dategli solo delle regole familiari di orario. Se a un pasto non mangiano sapranno che non avranno la possibilità di mangiare fino al pasto successivo e questo li renderà più consapevoli, più rispettosi verso il cibo, e li porterà ad avere un rapporto naturale con il cibo quando saranno adulti. Quello che voi desiderate e che riscoprirete con il tempo, applicando i principi della "Dieta Intuitiva".


Per approfondire

Alimentazione intuitiva: 30 trucchi e strategie per un corpo e una mente sani oggi!

 

Clicca qui per acquistare il libro:€ 9,61;www.amazon.it