· 

Donne che hanno cambiato il mondo: Florence Nightingale

Donne che hanno cambiato il mondo: Florence Nightingale

Florence Nightingale 1820-1910

Se c'è mai stato un vero eroe che ha dedicato la sua vita ad aiutare gli altri, Florence Nightingale lo è. Nata in Italia nel 1920, Florence andò contro ciò che tradizionalmente ci si aspettava da lei, diventando da infermiera a vera e propria eroina di guerra.

 

Era nata a Firenze - che è stata l'ispirazione per il suo nome  - in una famiglia molto ricca che non era molto d'accordo sul fatto che lei volesse diventare un'infermiera.

 

Si trasferì successivamente a Londra per lavorare prima di ricevere una lettera dal Segretario alla Guerra che le chiedeva di riunire una squadra per andare a lavorare in un posto chiamato Crimea durante la Guerra di Crimea, per prendersi cura dei soldati britannici. Questa era la prima volta che alle donne era stato ufficialmente permesso di servire nell'esercito.

 

Le condizioni erano terribili. Ad esempio, non c'erano abbastanza letti, tutto era sporco, non c'erano bagni adeguati e c'erano topi dappertutto.

 

Quando arrivò per la prima volta nel novembre 1854, i dottori dell'esercito non vollero avere niente a che fare con lei. Ma non sarebbe andata via e presto cominciò a lavorare duramente per ripulire quel luogo dalle condizioni terribili in cui lo aveva trovato. In breve tempo riuscì a far lavorare i soldati più abili facendoli pulire l'ospedale,ma durante la notte passeggiava per l'ospedale per assicurarsi che i poveri soldati fossero a proprio agio. È così che è diventata conosciuta come la signora con la lampada.

 

Fu accolta in Inghilterra come un'eroina. Perfino la regina Vittoria le scrisse una lettera per ringraziarla per quello che aveva fatto, e non capitava e non capita tutti i giorni di ricevere una lettera di ringraziamento dalla Regina!

 

Florence Nightingale ha completamente trasformato la qualità delle cure in guerra e ha continuato a migliorare l'assistenza sanitaria in tutto il mondo, lasciato un'eredità sorprendente nel mondo e un esempio che potrebbe ispirarci a essere persone migliori, e a contribuire di più anche al benessere degli altri, soprattutto di quanti versano in condizioni difficili e che sono meno fortunati di noi.