· 

5 soluzioni per ridurre gli sprechi

Vivere una vita con meno (o anche senza) rifiuti non avviene dall'oggi al domani. Richiede cambiamenti nelle abitudini quotidiane e nei processi di pensiero per passare dal buttare i rifiuti direttamente in un bidone della spazzatura senza pensarci due volte, al compostaggio accurato, al riciclaggio, alla rinuncia all'uso di determinati oggetti dispendiosi e all'introduzione nella nostra vita e nella nostra casa di nuovi articoli e prodotti senza plastica.In breve, è un processo,ma è importante e lo dobbiamo fare se vogliamo sopravvivere, perchè i cambiamenti climatici sono evidenti, la sofferenza della Terra è evidente, e se è vero che il processo è inarrestabile, possiamo rallentarlo.Per il bene di tutti.

Come ridurre gli sprechi

Come ridurre gli sprechi

Ridurre gli sprechi è qualcosa che possiamo fare, ma nella quale dobbiamo impegnarci. Non possiamo cambiare la nostra vita in un secondo, ma possiamo cambiarla gradualmente e abbiamo bisogno di ridurre gli sprechi. Il mondo, la Terra ha bisogno di noi e della nostra consapevolezza.Dobbiamo provare a cambiare abitudini e processi di pensiero, in modo che ciò che all'inizio ci può essere difficile, diventi ogni giorno parte della nostra quotidianità. Se siamo abituati a buttare tutto insieme, o nel primo bidone che ci capita sotto tiro, dobbiamo provare a smetterla e a pensare all'impatto che le nostre scelte hanno sul pianeta e su tutti gli esseri viventi.Dobbiamo imparare a fare il compost, a riciclare, e a fare a meno di tutti gli oggetti dispendiosi che inquinano, anche se rendono la nostra vita un po' più comoda.

Se vuoi contribuire ti suggeriamo 5 semplici modi per ridurre gli sprechi.

1.Compost monouso

Fai il compost con tutto

Hai mai pensato alle tonnellate di immondizia che produciamo ogni giorno nel mondo?E hai mai pensato che ognuno di noi potrebbe produrre meno della metà dell'immondizia e arrivare a produrne quasi zero? Come ? Eliminando dalla nostra vita il maggior numero possibile di oggetti monouso.E quando li usiamo dovremmo smaltirli accuratamente. Se si usa la carta per cucinare o per asciugare che non ha sostanze chimiche dannose, può essere gettata nel compost, quindi assicurati di compare una carta ecologica.Se anche spendi qualche centesimo in più stai contribuendo alla salvaguardia del pianeta e anche alla tua.Cerca di privilegiare ristoranti o posti dove prendi il cibo che utilizzano contenitori riciclabili. (ricorda che la domanda fa l'offerta). Alcuni contenitori di plastica da utilizzare sono anche riciclabili: controlla le linee guida sul riciclaggio della tua città.Evita di richiedere sacchetti di plastica nei negozi e portati dietro un sacchetto di cotone che puoi utilizzare più volte.Se usi il tè in bustine singole ricicla l'involucro di carta e metti la bustina nel compost dopo averla utilizzata, e scegli preferibilmente aziende che non usano involucri di plastica o bustine di tè con la plastica.Anche alcuni filtri di caffè in carta possono andare direttamente nel compost.Informati.E nel compost puoi pure mettere i capelli della doccia e gli asciugamani di carta usati(acquista quelli ecologici).

2.Ci sono "avanzi" con i quali puoi cucinare

Prepara un brodo con gli avanzi

Quando cucini, gli avanzi di avanzi di cibo come gambi dei broccoli, estremità di cipolla, cime di carote, gusci di gamberi e così via possono essere tranquillamente gettati nel cestino del compost, ma se davvero vuoi fare di più puoi iniziare a congelare gli avanzi di cibo.

Una volta che ne hai una buona quantità, versa gli scarti congelati in una grande pentola di acqua filtrata. Porta l'acqua a ebollizione, poi lascia cuocere a fuoco lento per un'ora o due. Tutte le delicate molecole di sapore di quel cibo che altresì avresti buttato saranno lentamente rilasciate nell'acqua. E daranno un buon brodo, sicuramente migliore di tanti dadi che trovi in commercio e che è meglio che tu non sappia come sono fatti. Usa questo brodo per preparare le zuppe o per cuocere il riso o la quinoa o altri cereali per dargli più sapore.E ricorda che anche il brodo può essere congelato.

3.Non utilizzare più piatti e posate di plastica. Portatele da casa!

no alle posate di plastica

Non lasciarti prendere dalla pigrizia e non usare per favore le posate di plastica che poi getterai e che andranno a riempire la Terra che conta già oceani e isole di plastica! Quando ti muovi, quando vai in ufficio, portati dietro un set di posate riutilizzabile. E' semplice, ma con poco, davvero poco, potrai fare tanto! Tieni anche degli utensili extra in auto o nella tua scrivania, così che tu non abbia mai bisogno di utilizzare quelli di plastica usa e getta. Basterà una piccola spruzzata di sapone (preferibilmente ecologico) e un po' d'acqua per mantenerli puliti,ma contribuirai alla salvaguardia dell'ambiente e del mondo animale.

4.Al Take Away porta via solo il cibo e non i contenitori!

take away

I rifiuti alimentari e i rifiuti legati al cibo (come tazze monouso, piatti, gusci di vongole, utensili, ecc.) rappresentano una parte davvero grandissima dei nostri rifiuti quotidiani. E adesso che ordinare il cibo a casa, o andarlo a prendere ad un ristorante che fa take away, è diventata un'abitudine sempre più diffusa, pensa a quanti rifiuti in più produciamo!Queste confezioni vanno ridotte!Come? Chiedi solo il cibo, evita le consegne a casa( lo so ci vuole impegno, ma comincia!), e se proprio devi chiedi di non mandarti le posate, o i tovaglioli! Fai con quello che hai a casa. I condimenti, i sacchetti, è tutta plastica!!! E la puoi evitare ! Hai l'olio in casa? Hai l'aceto o il limone o la salsa di soia! Di semplicemente che non ti serve quando fai l'ordine!E se vai a prendere il cibo al ristorante e ti porti da casa i tuoi contenitori, sei davvero una grande!Forse non ci pensi, ma stai contribuendo a salvare il mondo, perchè la Terra sta peggio di quanto non sembri. E TU puoi fare la differenza.

5.Ricicla le buste di plastica

ridurre i sacchetti di plastica

Sappiamo che a casa hai un sacchetto di plastica pieno di sacchetti di plastica.Come tutti. Certo, a volte è comodo avere un paio di sacchetti di plastica in giro per portare qualcosa di bagnato, sporco o puzzolente  ma devi farlo il meno possibile!I sacchetti sono un'epidemia domestica nascosta ma dilagante e la soluzione migliore è riportarli nei negozi che li riciclano.Sbarazzati di tutta la plastica e vai anche dai tuoi parenti, amici e prova a parlare con loro, perchè sicuramente avranno la casa piena di sacchetti di plastica. Fateli riciclare e smettete semplicemente di usarli!I sacchetti di plastica non sono riciclabili nei normali contenitori per il riciclaggio, quindi vanno riciclati i altro modo.Cerca su Internet per trovare chi ricicla i sacchetti se non lo fa il tuo negozio di alimentari e raccogli tutta la plastica che hai in casa, tipo la pellicola, i film protettivi che troviamo sui contenitori di frutta e verdura(se puoi comprala sfusa), i sacchetti dei cereali, gli involucri della lavanderia e molto altro.E usa la plastica meno possibile.

O la Terra non ce la farà e saremo tutti responsabili.


CASA

Il filodendro è la pianta più scenografica a che puoi tenere in casa

PULIZIE

Tutto quello che devi pulire ogni giorno e quello che puoi saltare

PULIZIE

Alcuni semplici e geniali suggerimenti per la tua routine quotidiana

CASA

Perchè molte persone 

decidono di traslocare

in una casa più piccola?