· 

Parti al mattino con lo stretching giusto!

Ti senti dolorante quando ti alzi dal letto al mattino? Vuoi avere un momento di calma prima che inizi la giornata? Fai questi sette esercizi al mattino ancor prima di fare colazione e doccia e la tua giornata partirà con il piede giusto, anzi con lo stretching giusto! 

Fai stretching al mattino

La mattina è un momento fondamentale dove si decreta se una giornata partirà bene o male, e certo se vi alzate doloranti dal letto non è la migliore delle partenze. La mattina ci sono molte cose da fare, portare i figli, prepararsi, portare i cani a passeggio, ma tutto questo può portare ad un vero caos. Però non deve per forza essere così.E partire al mattino con un po' di stretching è dimostrato che aiuta a fare andare meglio la giornata. Come ? Bè, quando ci si allena al mattino si aiuta il corpo a svegliarsi, a funzionare in modo più efficiente e persino ad aumentare il flusso di sangue al cervello. In più, lo stretching attiva migliorando l'umore, ancor prima del caffè. 

Bastano pochi minuti per fare questi sette esercizi e la buona notizia è che li puoi fare mentre sei ancora in pigiama, e regalarti così anche qualche minuto di calma prima che il caos si scateni.Basta che mantieni ogni posa per almeno 30 secondi per averne i migliori benefici e se puoi fai anche gli esercizi prima di coricarti, e il benessere sarà raddoppiato!

Esercizio 1

Sdraiato supino nel letto, avvicina il ginocchio sinistro al petto, avvolgendo le mani attorno agli stinchi. Abbraccia il ginocchio al petto. Rilascia e cambia lato.

Esercizio 2

Sdraiato supino nel letto, avvicina il ginocchio sinistro ai fianchi e lascia che il ginocchio cada sul lato sinistro del corpo sul letto o appoggiato sul braccio sinistro. Tieni il ginocchio sinistro ad un angolo di 90 gradi con la coscia interna rivolta verso il soffitto mentre fai scorrere la parte inferiore del piede sinistro verso la coscia destra. Rilascia e cambia lato.

Esercizio 3

Ancora sdraiato supino nel letto, piega il ginocchio sinistro e portalo verso il petto. Usando la mano destra, ruota il ginocchio sinistro attraverso e verso il lato destro del corpo. Estendi il braccio sinistro lateralmente all'altezza delle spalle o, piegando il gomito sinistro, posiziona il braccio a forma di palo sul letto con il palmo rivolto verso il soffitto. Guarda verso il braccio sinistro. Rilascia e cambia lato.

Esercizio 4

Sdraiato supino nel letto, avvicina il ginocchio sinistro al petto ed estendi la gamba fino al soffitto. Metti le mani dietro il tendine del ginocchio o del polpaccio. Fai un respiro profondo e mentre espiri, abbraccia la gamba più vicino possibile al ventre. Tieni la posizione per 30 secondi, dopodichè punta e fletti il piede sinistro quattro volte e ruota la caviglia sui due lati. Rilascia e cambia lato.

Esercizio 5

Sdraiato supino nel letto, piega le ginocchia e appoggia i piedi sul letto, sotto i fianchi. Spingi l'ombelico verso il materasso, inclina il bacino verso le spalle e solleva i fianchi di qualche centimetro. Rilascia e ripeti quattro volte.

Esercizio 6

Continua a rimanere supino nel letto. Solleva i fianchi dal materasso di una vertebra alla volta finché la schiena non si stacca dal materasso e lascia che il peso sia sulle spalle sulle spalle. (Nessun peso dovrebbe essere sul collo.) Rotola lentamente verso il basso sul materasso e ripeti quattro volte.

Esercizio 7

Sdraiato sulla schiena, porta entrambe le ginocchia al petto e mantieniti sulla parte posteriore delle cosce o delle ginocchia mentre abbracci le ginocchia. Se sei comodo, sposta le spalle dal materasso e porta la fronte alle ginocchia. Trattieni  per cinque secondi prima di consentire alle spalle e alla schiena di tornare sul materasso. Inclina il mento verso il basso per allungare il collo (la parte posteriore della testa dovrebbe essere a contatto con il materasso) e continua ad abbracciare per 30 secondi.