· 

Come prendersi cura di sè

A volte ci dedichiamo agli altri e ci dimentichiamo di noi stesse. E' uno dei difetti delle donne e non tiene conto del fatto che se non ci prendiamo cura un po' di più di noi stesse, alla fine non potremo più prenderci cura di nessun altro.

Sai prenderti cura di te?

Avere cura di sé non significa stare in una SPA per il fine settimana, o acquistarsi un guardaroba nuovo, o mangiare un dessert doppio, ma significa davvero imparare ad amarsi, e imparare ad amarsi ci aiuta ad amare davvero gli altri, invece di metterli sempre davanti a noi e poi sentirne quotidianamente la pesantezza perchè rinunciamo a noi stesse. Amare se stessi ci aiuta ad amare gli altri, e per questo dobbiamo imparare ad avere cura di noi stesse, perchè se non lo facciamo noi, nessun altro potrà farlo al posto nostro.

Una pratica di autoassistenza sostenibile riguarda la creazione di momenti solo per noi ogni giorno, settimana, mese, stagione e anno per fare pratica di quel sano amore per se stesse che ci farà sentire sane e gioiose nella mente, nel corpo e nell'anima.E per questo scopo e con questo fine,ci sono alcuni piccoli rituali che se praticati nel tempo, contribuiscono definitivamente a regalarci una vita più sana e più gioiosa.

Se non sai da dove cominciare nel tuo percorso di auto-cura, i semplici suggerimenti che abbiamo delineato di seguito ti aiuteranno a intraprendere la giusta strada da seguire.

1.Pratica l'auto-compassione

Il primo passo nella pratica della cura di sé è imparare ad essere auto-compassionevoli. Fai attenzione alla tua auto-conversazione e parla a te stesso come faresti con qualcuno che ami. Se noti che il tuo parlare di te non è amorevole,  riprova a farlo ogni giorno e ogni volta. A volte questo può essere difficile, ma la chiave è identificare i trigger attraverso i quali ti saboti e riformulare il tuo approccio verso te stessa. Puoi anche lavorare con un terapeuta che ti potrà aiutare ad eliminare tutta la negatività che ti porti dietro nei pensieri verso te stessa. Ne varrà davvero la pena.

2.Cerca di dormire a sufficienza ogni notte

Siamo una società cronicamente privata del sonno. Ora sappiamo che la stragrande maggioranza della popolazione richiede otto ore di sonno a notte per una buona salute sia a breve che a lungo termine, e sappiamo anche che poche persone lo capiscono.Infatti molti si adattano a 6-7 ore di sonno e si sentono fondamentalmente OK, ma gli studi dimostrano che il rischio di Alzheimer, demenza e attacchi cardiaci aumentano drasticamente anche con 30-60 minuti di sonno in meno ogni giorno. Quindi dormite di più e meglio.

Invece di concentrarsi solo sull'impostazione della sveglia per alzarvi la mattina, mettetene una per l'ora in cui dovete andare a dormire e attenetevi a quell'orario senza tergiversare.Per capire qual'è la vostra ora di andare a letto contate otto ore alla rovescia dall'ora in cui dovrete svegliarvi.

3.Tieni un quaderno della gratitudine

È facile perdere di vista la positività, soprattutto quando il lavoro e lo stress personale sembrano sopraffarci.Ma è proprio nei momenti che vi sembrano più bui e senza via d'uscita che vi aiuterà tenere un quaderno dove scrivere le cose per le quali vi sentite grati. Vi aiuterà ad eliminare la negatività che in alcuni momenti vi sembra preponderante. 

Anche nel bel mezzo di una giornata nera, ricordandoti le cose per le quali siete grate - che sia il sole, un incontro produttivo al lavoro, un momento speciale con vostro figlio, o semplicemente che la tua giornata nera sia finita e che il domani potrà essere migliore, potrà portarvi verso una nuova consapevolezza, decisamente meno negativa.E più praticherete la gratitudine, e più diventerà una parte naturale della vostra vita. 

4.Praticate la meditazione

Oltre ad eliminare i pensieri negativi, a dormire abbastanza e a scrivere le cose per cui siete grate  la meditazione è un altro ottimo modo per praticare la cura di sé.

Una pratica di meditazione costante può davvero cambiare la vita. È stato infatti scientificamente provato che riduce lo stress, aumenta la sensazione di empatia, migliora la concentrazione, potenzia il sistema immunitario e rallenta i segni dell'invecchiamento. Per iniziare, potrete anche scaricare delle app apposite o trovare comunque del materiale su internet se non avete il tempo di partecipare a dei gruppi di meditazione.

5.Nutritevi correttamente

Se vi è capitato di tornare a casa stanche, frustrate, scontente e arrabbiate, e se vi siete buttate sul cibo per consolarvi afferrando la prima schifezza che vi è capitata a tiro, tipo un sacchetto di patatine o una confezione di dolci, sapete come ci si sente dopo averlo fatto.Male, sia fisicamente che moralmente. Rompere questo modello negativo e riformulare il modo in cui visualizzate il cibo è un modo eccellente per praticare l'auto-cura. Anche se a volte ci può stare di lasciarsi andare alla gola, è importante farlo con consapevolezza, osservando il cibo come il carburante che nutre il vostro corpo e riflettere su quanto è importante consumare cibi che vi fanno sentire bene. La forza di volontà è la forza  sbagliata per mantenere qualsiasi cambiamento comportamentale a lungo termine. Si tratta solo di scoprire come sapersi controllare con consapevolezza. E esercitarsi attraverso la pratica, che significa anche tenere a casa degli snack sani per i momenti in cui ci viene un attacco di fame, non andare al supermercato quando avete fame e dividere il dessert con il proprio partner o l'amica del cuore quando siete al ristorante, invece di tenere dolci e dolciumi a casa.

6.Praticate ogni giorno l'auto-massaggio

Regalatevi un auto-massaggio quotidiano, un momento solo per voi che non vi costerà nulla se non il piccolo investimento per l'acquisto di un olio, e qualche momento per voi.Potete utilizzare l'auto-massaggio ayurvedico di tutto il corpo, oppure semplicemente massaggiatevi le mani, i piedi e la cervicale per darvi un po' di sollievo. Vedrete che la giornata partirà meglio.Se non sapete come fare basta che guardiate su You tube dove potrete trovare tanti video dedicati.

7.Imparate a dire di no

Molte persone lottano con la difficoltà a dire di no e poi si trovano sovraccariche di cose da fare che in realtà non vorrebbero e non potrebbero fare.Purtroppo però, l'incapacità di dire di no porta ad accumulare risentimento e perfino rabbia. Può anche farti sentire come se non stessi vivendo la tua vita, o che tu stia vivendo la tua vita secondo i capricci degli altri, cosa che può farti perdere di vista i tuoi bisogni e desideri.

Molte voci nella tua testa potrebbero spingerti a dire di sì quando vuoi davvero dire di no, e il capo tra queste voci è quello che ti dice che rischi di non essere gradito se dici di no, ma devi imparare a tollerare l'ansia che probabilmente senti quando dici di no. Una volta che impari a farlo, scoprirai che le persone non ti disprezzeranno per i tuoi no, come probabilmente non ti apprezzeranno di più per i tuoi si. E comunque non è un problema tuo, però se proprio lo vuoi sapere quello che attirerai a te sarà maggiore rispetto.

8.Prendetevi del tempo per stare a contatto con la natura

Trascorrere del tempo libero per apprezzare la Terra vivente che ti circonda, è davvero molto importante. Cerca di stare ogni giorno almeno un po' a contatto con la natura. Passeggia nei boschi, fai un'escursione, cammina lungo la spiaggia, fai un po 'di giardinaggio, qualsiasi cosa che ti piaccia fare andrà bene, ma stare a contatto con la natura ti porterà dei grandi benefici. Ti sentirai più calma, il tuo umore sarà più alto e sperimenterai più energia. E vedrai che con la pratica quotidiana i benefici saranno a lungo termine.