· 

La salsa guacamole si può fare in tanti modi diversi, noi te ne suggeriamo uno solo semplice e imbattibile!

Ole' la guacamole!

Dite addio per sempre alla guacamole marrone!

Il guacamole, o la guacamole sembra facile da fare e lo è in realtà, ma non sempre viene al meglio, e sembra che la cosa più difficile sia di farla rimanere di quel colore verde brillante del quale deve essere e rimanere, perchè troppo presto tende a diventare marrone e non proprio invitante all'occhio! 

Ma c'è un modo per evitare che questo accada. Intanto perchè accade? Semplice. Perchè all'aria si ossida, quindi

quando l'ossigeno colpisce le cellule dell'avocado, invecchiano e si  ossidano. E questa è la causa dell'indesiderato colore marrone. Pertanto la chiave di volta per farla rimanere verde è quella di evitarne l'eccessiva esposizione all'aria.

Abbiamo testato alcuni dei trucchi più popolari per trovare il migliore per fare una perfetta guacamole e ne abbiamo trovato uno che vorremmo svelarvi.L'unico che oltre a funzionare non compromette il sapore di questa deliziosa e nutriente salsa particolarmente adatta ad accompagnare piatti estivi e fresche insalate.

Pronti? Olè...guacamole!

Metodo 1: Conservazione di Guacamole con l'Avocado

La tecnica: utilizzare l'avocado dopo averne rimosso il seme per conservare la salsa. Sebbene l'avocado protegga il colore della guacamole soprattutto se abbiamo l'accortezza di coprirlo con una pellicola protettiva,a rimanere di un bel colore verde brillante sarà solo la parte sotto mentre la parte sopra diventerà comunque marrone.

Bocciato!

Metodo 2: Coprire la guacamole con le bucce dell' avocado

La tecnica: premendo le bucce dell'avocado sulla superficie del guacamole si impedisce che l'aria la raggiunga e quindi si evita che diventi marrone. Tutto bene se le bucce rimangono piatte sopra la salsa, ma se come accade ( a noi è accaduto) le bucce si arricciano la salsa sarà comunque esposta all'aria e il risultato compromesso. 

Bocciato anche questo metodo.

Metodo n. 3: aggiunta extra di succo di lime alla guacamole

La tecnica: la guacamole è migliore se vi si aggiunge del succo di lime, ma metterne troppo (il che è indispensabile per non farla ossidare anche se non è del tutto garantito) ne compromette irrimediabilmente il sapore. E se il lime ne impedirà l'ossidazione per qualche ora, la salsa risulterà marrone il giorno dopo per cui anche il metodo 3 è stato definitivamente bocciato.

Metodo n. 4: Avvolgere la pellicola stretta sulla salsa

La tecnica: se l'aria è il nemico, la pellicola di plastica dovrebbe fungere da scudo protettivo per  la superficie del guacamole, impedendogli di scurirsi con l'esposizione all'ossigeno. La pellicola avvolta stretta fa rimanere la salsa più verde e più a lungo significherebbe che l'aria non può aggirare l'involucro di plastica, quindi il guacamole rimane più verde più a lungo. Ma anche questo metodo non funziona ahimè, perchè in realtà la pellicola lascia passare più aria di quanto non si possa pensare e dopo un giorno in frigo i risultati sono stati si migliori, ma comunque ancora deludenti, perchè la maggior parte della superficie era comunque diventata marrone, anche se è il metodo più vicino a quello perfetto, perchè la parte che diventa marrone è minima e rimescolandola l'effetto imbrunimento si minimizza.

Metodo  5: Coprire la guacamole con acqua

La tecnica: l'acqua messa sopra al grasso della salsa, agisce da scudo impermeabile, ed è altamente improbabile che venga assorbita nel guacamole, ma prima di servirla dovrete versare delicatamente l'acqua e mescolare rapidamente.

E Abra Cadabra, questo è proprio il migliore dei cinque metodi che abbiamo provato per fare rimanere verde la salsa guacamole più a lungo. Inoltre l'acqua non ne ha cambiato il sapore, quindi anche se questo metodo può sembrarti strano, dovresti provarlo, perchè in realtà è semplice ed è l'unico che funziona davvero!

Perchè l'acqua è il modo migliore di conservare la guacamole?

Come provato è molto difficile evitare che la salsa venga a contatto con l'aria, ma l'acqua invece fa si che l'aria non penetri e anche il giorno dopo quando prenderai la guacamole al frigo, la troverai del suo bello e invitante colore verde brillante.Ovviamente non dovrai conservarla per più di due giorni, ma fino a due giorni funziona. Assicurati inoltre di coprire la ciotola con un involucro di plastica quando la riponi in modo da non rovesciare accidentalmente l'acqua.

Si può mangiare la guacamole se è marrone?

Assolutamente. Certo, non è l'opzione più accattivante almeno da un punto di vista dell'occhio che vuole la sua parte, ma anche se la guacamole diventa marrone non vuol dire che è cattiva e che non possa essere mangiata, a patto che non abbia più di tre giorni.L'unica cosa da dire è che il guacamole marrone può avere una consistenza leggermente diversa, potrebbe essere più molle di quella fresca, e potrebbe anche essere un po 'più amara di quella rimasta verde  ma questo non la rende immangiabile. SE quindi ti è venuta marrone puoi provare a rimescolarla con la parte sottostante per sbiadirla un po', oppure se proprio non ti piace l'idea di mangiarla marrone, non ti resta che gettare la parte superiore e mangiare il resto.


Altri articoli che ti potrebbero interessare

STYLE

I Bralette's outfit copiati dalle celebrities

ALIMENTAZIONE

Cosa mangiare quando ti alleni

VIAGGI

A Bruxelles per un weekend di natura e fiori

ALIMENTAZIONE

Tante ricette dalla tradizione ayurvedica