· 

5 soluzioni per non trovarti mai a corto di soldi

Avere un fondo di emergenza è un must per ogni adulto economicamente indipendente.Vogliamo darvi a questo scopo alcune regole e suggerimenti che vi aiuteranno ad avere a disposizione i vostri risparmi per quando ne avrete bisogno. 

Un fondo di emergenza può avere molti nomi diversi, ma in ogni caso, è un elemento economico essenziale per chiunque cerchi un'indipendenza finanziaria. Un fondo di emergenza, è come  un cuscino in contanti che aiuta ad ammortizzare eventuali impreviste difficoltà finanziarie, come la perdita del lavoro, un licenziamento inaspettato, o un problema di salute. E' in qualche modo quel salvagente finanziario che ci tiene a galla nei momenti difficili della nostra vita.Quando si pensa a un fondo di emergenza, vogliamo semplicemente assicurarci di avere denaro a disposizione per delle spese inaspettate.Sappiamo tutti quanto sia importante avere dei risparmi da utilizzare in caso di emergenza; quello che è o può essere meno chiaro è come fare a costituirsi un risparmio, come e dove conservarlo e per cosa e come sono utilizzati i nostri risparmi. Per aiutare a chiarire parte della confusione, abbiamo cercato di approfondire alcuni aspetti. Prima di tutto bisogna tenere conto che tutti siamo diversi e che abbiamo quindi anche esigenze diverse.C'è chi ha un sostegno finanziario dalle proprie famiglie, chi deve affrontare debiti per gli studi universitari, chi ancora deve sostenere spese sanitarie o fare fronte a debiti contratti con le carte di credito e/o gli istituti di credito bancario.Per questa ragione, un fondo finanziario mirato al risparmio deve prendere in considerazione aspetti diversi e non può essere uguale per tutti.Vediamo di chiarire 5 aspetti fondamentali per iniziare a darsi da fare.

 

1.Ti serve un'obiettivo per risparmiare

Cercare di risparmiare è piuttosto generico se non si definisce un obiettivo ben preciso.Di conseguenza la prima cosa da fare sarà quella di darsi un obiettivo, scriverlo, e darsi da fare per realizzarlo.L'obiettivo può essere sempre cambiato o alzato ma importante per cominciare è quello di averne uno, che sia soprattutto realistico.

Parte del motivo per cui avere un obiettivo in mente quando si vuole risparmiare è così importante è assicurarsi di attenersi al piano di salvataggio  qualunque possa essere questo obiettivo, per assicurarsi che lo si stia realizzando.

Questo vi permetterà di non ricorrere ai vostri fondi di risparmio per spese diverse e magari inavventate che non sono parte del vostro obiettivo.Un obiettivo di risparmio o un obiettivo finanziario, comunque lo si voglia chiamare, aiuta a mantenersi motivati, così come quando si deve fare una gara sportiva o raggiungere un qualsiasi altro scopo che ci siamo definiti nella vita.Ed è anche più motivante sapere e dirsi che state magari risparmiando 2000 euro per il viaggio che desiderate fare, piuttosto che 500.000 per acquistare casa, che dirsi che state risparmiando in generale, ma senza un preciso obiettivo.Alcune banche o società finanziarie hanno dei consulenti che offrono gratuitamente la propria esperienza per consigliarvi su come assegnare le vostre priorità agli obiettivi di risparmio.Controlla se la tua banca offre questo genere di servizi o cerca una consulenza gratuita entrando nell'area riservata con il codice della tua SEMPLICE Card per trovare il consulente più vicino a te, che ti aiuterà ad orientarti nella giusta direzione.

2.Pensa almeno a 6 mesi di possibile sopravvivenza

Da anni ormai, l'obiettivo più comune per un fondo di emergenza  è quello di ridurre l'equivalente di tre a sei mesi delle spese in risparmi.E' una guida predefinita da molti anni ed è adatta per la maggioranza della popolazione.

I due fattori che incoraggiano a cercare di capire cosa è giusto per loro, sono la definizione personale dell'emergenza e l'analisi delle circostanze personali che potrebbero rendere più appropriato considerare un periodo diverso, come 8 o 12 mesi.E' proprio qui che la vostra situazione finanziaria è così importante: la maggior parte delle persone può farcela con solo tre o sei mesi di spese (affitto o mutuo, pagamenti auto, debiti, generi alimentari, ecc.), ma chi ha un lavoro autonomo o ha una condizione medica cronica per esempio potrebbe beneficiare di un fondo di emergenza più cospicuo.Lo scopo è sempre quello di sentirsi più sicuri di avere abbastanza fondi per affrontare le spese impreviste che potrebbero arrivare ed essere coperti.

3.Mantieni il risparmio "liquido"

Alcune persone investono i loro risparmi, altri li tengono sotto il materasso. Qualunque cosa tu faccia, ricorda solo che hai bisogno che quei soldi siano liquidi: in caso di un problema inaspettato come un licenziamento,una malattia improvvisa,  o un guasto alla macchina, dovrai infatti essere in grado di accedere rapidamente a quei soldi senza pagare commissioni.Forse hai risparmiato sei mesi di spese, ma sono stati investiti tre mesi, quello che è importante è che quando sarà necessario tu possa accedere ad una grossa parte del denaro che stai risparmiando.E dovrete anche evitare di non fare investimenti sul mercato azionario, che potrebbero essere a rischio.Le vostre scelte andranno orientate solo ed esclusivamente ad investimenti a basso rischio e con facile accessibilità a vostro denaro. 

4.Destina il risparmio ad un conto che ti dia un interesse elevato

 Tieni  anche presente che il valore del  denaro può diminuire a causa dell'inflazione, pertanto cercate di aderire ad un fondo che sia ad alto rendimento e che abbia un tasso di interesse più vantaggioso possibile, ma che non sia a rischio e che possa garantirvi l'accesso al denaro senza penali. I tassi di interesse per i conti di risparmio sono aumentati negli ultimi anni, ma dovrete analizzare bene le proposte dei vari istituti di credito per garantirvi un buon tasso che idealmente dovrebbe non avere commissioni fisse. 

5.Ricorda sempre l'obiettivo per cui hai creato il tuo fondo di risparmio

Una volta che hai costruito con successo il tuo personale fondo di emergenza,non dovrai dimenticarti il motivo per cui lo hai creato o rischierai di perdere l'obiettivo sul quale hai duramente lavorato.

Tutti i nostri risparmi sono lì per servire a uno scopo, o  per raggiungere un obiettivo personale, e tenere a mente questi obiettivi aiuterà a rimanere motivati. È quando perdiamo la cognizione del motivo per cui stiamo risparmiando quei soldi  che entriamo in una zona pericolosa segnata da bandierine rosse.

Nel caso dei fondi di emergenza, lo scopo è quello di tenerti a galla finanziariamente durante i periodi di crisi, e spendere quei soldi per qualcos'altro come una vacanza o una spesa personale che non fa parte dell'obiettivo definito, può rendere la tua posizione finanziaria insicura e instabile in caso di emergenza.

Quello che è un'emergenza per una persona potrebbe naturalmente non essere un'emergenza per qualcun altro. Un viaggio non è mai un'emergenza, così come non lo è un weekend non pianificato.

Mettere da parte i soldi per perseguire degli obiettivi è intelligente, ma attingere a quel fondo di emergenza per coprire spese non necessarie non lo è. Sii sincero dunque con te stesso su cosa sia un'emergenza per te e potrai contare sul tuo fondo in caso di emergenza per gli anni a venire.


CASA

La nuova casa si tinge di rosa

STYLE


VIAGGI

STYLE