· 

Come evitare conflitti di coppia quando si prendono decisioni comuni( per esempio sulla casa)

Finchè morte non vi separi giusto?

Molte coppie cominciano la via del divorzio quando devono ristrutturare casa. Come evitare i conflitti

Quando ti sei trasferito dopo il matrimonio, probabilmente hai promesso come di rito di stare insieme nella buona  e nella cattiva sorte, in malattia e in salute e fino a che morte non vi separi.Ma i primi scogli arrivano magari proprio all'inizio quando vi trasferite insieme e dovete ristrutturare casa. E' il primo grande evento stressante che una coppia si trova ad affrontare , e i litigi possono insorgere da subito.

Ma litigare su ogni dettaglio non è una buona idea, e certamente non è un buon inizio per due sposi novelli.

Certo ci sono tante spese da affrontare, e decisioni da prendere, ma bisogna andarci cauti, perchè le statistiche ci dicono che una buona parte di sposi cominciano a litigare e parlare di divorzio non appena si instaura l'argomento casa e ristrutturazione.Non è una buona idea, perchè la vita vi metterà davanti a sfide ben più grandi di questa e tanto vale prenderla con calma ed evitare i litigi.

Certo,è una sfida ad alto tasso di emotività,la casa è una specie di santuario, ed è una base che da sicurezza.

 

I conflitti che si instaurano in una coppia per la ristrutturazione della casa portano alla luce in realtà le modalità di coppia e i desideri del singolo, e ancora chi ha il sopravvento nella relazione.

Ma solo perché stai ristrutturando la tua casa non significa che la tua relazione, sia finita o che sia a rischio.L'esperienza può invece essere un esperienza di collaborazione  e anche positiva se si fa un piccolo sforzo, magari più di uno.Vediamo i suggerimenti da seguire per evitare i conflitti in questa rima fase molto delicata. 

1.Troppe aspettative

Non devi essere un appassionato di design per occuparti della casa e di come dovrebbe essere. Basta che sia conferme ai gusti e alle aspettative di entrambi, ma abbassate entrambi le aspettative. E' piuttosto normale che tu e il tuo partner abbiate gusti diversi e che possiate non essere d'accordo su tutto, ma cominciare a discutere o ancor peggio a litigare davanti al vostro architetto o designer alzerà molto la tensione.

Mantenete dunque i battibecchi al minimo, discutendo prima da soli e con calma le priorità.

Condividete le vostre personali idee e gusti senza criticare quelli del partner , e cercate di trovare dei punti di accordo considerando i gusti e le esigenze di entrambi.

2.Alzare la voce

Con così tante decisioni da prendere, e così poco tempo per realizzarle, può essere facile rimanere in silenzio su qualcosa che ci sembra importante e poi esplodere per qualcosa di banale. Se non sei d'accordo su qualcosa dillo subito o taci per sempre. Se non dici subito quello che pensi, magari accetterai di malumore la scelta del partner e accumulerai del risentimento che prima o poi verrà fuori e scoppierà in un litigio che sarebbe stato evitabile.

3.Bloccarsi

Non create blocchi ai lavori per cose inutili e inutili ripensamenti. Fate u piano piuttosto, e attenetevi ad esso.Pianificate e chiarite all'inizio, e lasciate perdere eventuali ispirazioni o idee diverse che doveste avere in corso d'opera.Non solo potrebbe fare saltare il budget prestabilito, ma potrebbe condurre verso litigi inutili. Fate come avevate deciso dall'inizio e lasciate le nuove idee per altri progetti.

 

4.Compromessi, compromessi e ancora compromessi

La ristrutturazione, come la relazione stessa, è tutta basata sul compromesso. In poche parole, non sarebbe giusto se la casa fosse solo come la vuoi tu. della tua casa fosse tutta per te. Ma solo perché il tuo partner la vede diversamente da te non sentirti persa. Pensa che la diversità di idee o visioni è soltanto un'opportunità per rivedere le tue idee.Decidi quello che è davvero importante e lascia andare il resto. Sii aperta e disponibile al compromesso.Dai importanza alle cose che vuoi ma tieni conto anche dei desideri del tuo partner.

 

Offri  alternative e compromessi sulle cose che proprio non ti piacciono, ma cerca di essere flessibile. Il tuo partner lo apprezzerà ed è probabile che ti accontenti senza farne un dramma. Se ti impunti vai verso il litigio. 

5.Mettere in mezzo l'architetto

Un architetto non è un terapeuta.

Certo, l'architetto può usare la sua esperienza per migliorare eventuali disaccordi, ma non è li per ascoltare i vostri problemi di relazione. Invece di lamentarti con lui per l'orribile gusto del partner , chiedi un consiglio professionale se senti che ne hai bisogno.Con gentilezza e rispetto verso il partner soprattutto se è presente.I problemi più grandi e i conflitti si ingrandiscono quando si mettono nel mezzo altre persone. Decidete tutti insieme e poi chiudete l'argomento una volta presa la decisione.

6.Prendete una pausa

Ristrutturare una casa può essere un processo che richiede molto tempo. Ma a volte, è importante mettere via i campioni di vernice o di piastrelle per un po', prendersi una pausa e dedicarsi del tempo di coppia magari andando a cena insieme al ristorante o facendo quello che più vi piace.Ci saranno tempi morti nel progetto, ma almeno non litigherete. Un po' di amore e di pazienza e il momentaneo allontanamento dal problema che potrebbe accendere una discussione o un litigio inutile non vi farà che bene. In pausa vietato parlare della ristrutturazione.

E mantenete a bada lo stress.