· 

Caffè freddo o cold brew? Ecco la differenza

È ufficialmente estate, il che significa ore infinite di luce, cui si aggiunge il caldo e l'umidità. E più stanchezza e voglia di dormire. Cosa ci aiuta? Il caffè naturalmente, e con il caldo il caffè freddo è la risposta ottimale.La tendenza del momento è il cold brew che è  molto di più di un semplice caffè freddo. E' infatti un caffè fermentato che ha un metodo diverso di estrazione: l'acqua fredda viene miscelata con un caffè macinato in maniera specifica per questo scopo e poi estratto a freddo per 12 ore. Il lungo periodo di contatto tra il caffè e l’acqua, sviluppa qualità uniche come una bassissima acidità, sapori molto leggeri e una dolcezza piacevolmente naturale, che crea un gusto unico e inconfondibile. Ed è per questo che il cold brew sta crescendo di popolarità anche in Italia ed è la tendenza del momento nella scelta del caffè freddo.

Il Cold Brew è la nuova tendenza del momento

Caffè freddo o cold brew?

L'infuso a freddo viene prodotto macerando i fondi di caffè in acqua fredda o a temperatura ambiente per 12-24 ore e quindi filtrandolo, il che si traduce in un profilo aromatico morbido, naturalmente dolce e leggermente al cioccolato. Il caffè freddo normale, invece non è altro che caffè caldo raffreddato.

Il metodo di produzione del cold brew lo rende meno astringente, più facile al palato e allo stomaco, e privo delle note acide che si trovano nel caffè tradizionale. Il cold brew  viene spesso preparato come concentrato e solo successivamente viene mescolato con acqua e / o latte.

I benefici per la salute

Non solo il cold brew è decisamente buono, ma ha anche dei benefici per la salute, infatti accelera il metabolismo, perchè come il caffè normale e il caffè caldo contiene caffeina (anche di più) che aumenta il metabolismo corporeo dell'11%. A differenza del caffè normale il cold brew è però più facile da digerire, il che è sicuramente un aspetto da considerare soprattutto per chi evita di bere il caffè per problemi di reflusso, o bruciore di stomaco.L'infuso a freddo e il caffè normale hanno livelli di acidità simili, intorno a 5-6 sulla scala del pH (questo può variare), ma alcuni studi hanno trovato che il cold brew è leggermente meno acido e di conseguenza meno irritante per lo stomaco, mentre mantiene le proprietà del caffè che secondo studi recenti, avrebbero anche la potenzialità di ridurre il rischio d malattie cardiache.Secondo le ricerche infatti, bere da tre a 5 tazzine al giorno di caffè può ridurre il rischio di contrarre malattie cardiache fino al 15% rispetto alle persone che non bevono caffè. Inoltre il cold brew contiene composti che di per sè riducono il rischio di malattie, come antiossidanti, magnesio e agenti anti-infiammatori.

Come mai il Cold brew è così di tendenza adesso?

Più che una tendenza è una vera e propria rivoluzione, perchè soddisfa la voglia di caffeina, è freddo e quindi fantastico da bere in estate, ed ha un sapore più dolce e vellutato. E una volta che l'avrete provato difficilmente tornerete indietro al classico caffè freddo perchè è decisamente più buono.Non resta che provarlo se ancora non lo avete fatto, e vi farete la vostra idea.


Altri articoli che ti potrebbero interessare

CASA

Il Filodendro è una delle piante più scenografiche da mettere in casa

RISTORANTI

L'Hueso è un ristorante messicano e un museo allo stesso tempo

CASA

Il minimalismo giapponese conquista gli appassionati di design

CASA

I nuovi trend per la

tavola