· 

Le ricette della tradizione per il Seder di Pesach

La festa ebraica della Pasqua celebra l'esodo degli israeliti dalla schiavitù in Egitto e celebra la loro liberazione e le loro difficoltà. Nelle prime due notti della vacanza di sette o otto giorni, si tiene un Seder dove le famiglie raccontano la storia della Pasqua ebraica, usando l'Haggadah (la guida Seder scritta) e diversi cibi simbolici. La maggior parte di questi alimenti sono sul piatto di Seder, che è il fulcro del tavolo. Gli alimenti sono usati per aggiungere un elemento sensoriale al ricordo della storia di Pesach e del passaggio dal Mar Rosso. Un'esperienza profonda fatta di cibo e preghiera.

Il piatto del Seder

Il piatto di Seder è una parte importante del servizio di ogni famiglia ebraica ed è un piatto speciale con sei spazi designati per ciascuno degli alimenti simbolici. Alcune famiglie hanno bellissimi piatti di argento o di porcellana, mentre altre possono usare un piatto di Seder di carta, che può essere decorato dai bambini della famiglia o acquistato già pronto. In alternativa gli alimenti possono essere posizionati anche su un tovagliolo, ove necessario.

 

Indipendentemente dal tipo di piatto usato per il  Seder, i cibi simbolici presentati sono generalmente gli stessi. Tuttavia, le abitudini familiari variano, quindi potresti trovare una diversa selezione di prodotti alimentari se stai visitando amici o se hai una tradizione familiare diversa.

 

La maggior parte degli alimenti cerimoniali per Pasqua è presentata sul piatto di Seder e dovrebbe essere preparata o acquistata in anticipo. Sebbene ci sia una certa differenza quando si tratta di cibi rappresentativi, ci sono alcuni elementi che sono sempre gli stessi: l'osso dello stinco di agnello, un uovo e il rafano. Ogni cibo si trova nello spazio etichettato con la sua corrispondente  parola ebraica.

Karpas

Karpas è una verdura, preferibilmente prezzemolo o sedano, che rappresenta speranza e redenzione. Viene servito con una ciotola di acqua salata (usanza Ashkenazi) o aceto (usanza sefardita) per rappresentare le lacrime versate dagli israeliti. Dopo il kiddush (benedizione sul vino), il prezzemolo o il sedano viene immerso nell'acqua salata e poi mangiato.

Maror

Un'erba amara, solitamente rafano, è usata per simboleggiare l'amarezza della schiavitù. Un pezzo di rafano fresco o un cucchiaio di rafano è posto sul piatto. Durante il servizio, viene preparato un sandwich Hillel, che combina il maror (o il chazeret) con charoset tra due pezzi di matzoh.

Chazeret

Chazeret è una seconda erba amara a foglia, spesso lattuga romana o indivia. Alcune famiglie lo includeranno sul piatto di Seder, mentre altri useranno il rafano due volte; altri piatti di seder non lo includeranno affatto.

Charoset

Una miscela di mele o frutta secca, noci, vino, cannella e altre spezie, il charoset è servita in memoria  della malta usata dagli ebrei come schiavi nella costruzione di edifici per il Faraone. Ci sono molte ricette e variazioni.

Beitzah

Un uovo arrostito simboleggia la vita e la perpetuazione dell'esistenza. È possibile utilizzare un uovo sodo o arrostire l'uovo nel suo guscio in forno , girando spesso l'uovo finchè  il guscio marrone (circa 20 minuti). L'uovo viene consumato durante il pasto, spesso immerso nell'acqua salata.

Zeroah

Tradizionalmente, lo zeroah è un pezzo di osso di agnello arrosto, che simboleggia l'offerta sacrificale pasquale e il braccio disteso di Dio. Se è difficile trovare un osso di agnello, puoi usare un collo o un'ala di pollo. Il forno viene arrostito in forno a 190° C  per circa 30 minuti. Lo zeroah non viene mangiato al Seder.

Altri cibi simbolici

Oltre al piatto di Seder, ci sono alcuni altri prodotti alimentari necessari per un vero Seder. Il pane azzimo, pane tradizionale non lievitato, non è posto sul piatto di Seder, ma ha un punto prominente sul tavolo. Tre pezzi di matzoh sono posti tra le pieghe di un tovagliolo come promemoria della fretta con cui gli israeliti fuggirono dall'Egitto, senza lasciare il tempo per l'impasto. Due sono consumati durante il servizio, e uno (l'Afikomen) è segretamente nascosto durante il servizio per poi essere trovato dai bambini; il vincitore riceve spesso un premio.

 

I pasti pasquali possono variare da famiglie a famiglie, ma una cosa che tutti hanno in comune è che il menu non includerà hametz, cibi proibiti durante la vacanza. Questi sono tutti gli alimenti che sono lievitati o fatti con un agente lievitante. A seconda che l'ospite del Seder pasquale sia askenazita o sefardita, gli alimenti consentiti saranno diversi, ad esempio, gli ebrei sefarditi mangeranno riso durante la Pasqua, mentre quelli askenaziti non lo faranno.

 

Oltre ai cibi tradizionali,  durante il servizio vengono consumati quattro bicchieri di vino per rappresentare la quadruplice promessa di redenzione, con un bicchiere speciale lasciato per Elia il profeta che viene in "visita" durante il pasto di Seder.


Altri articoli che potrebbero interessarti