· 

I nuovi inattesi aumenti del carburante

A rallegrarci la Pasqua, si fa per dire, arrivano gli aumenti del carburante, così che dovremo restringere una cinghia che se continua così tra poco non avrà più spazio per ulteriori buchi.

Un nuovo doloroso aumento sul costo del carburante dato dalla quotazione dei prodotti petroliferi in crescita.

 

La benzina ha subito un ennesimo rincaro a brevissima distanza, tanto che le compagnie come Eni – Tamoil e IP hanno adeguato la tariffa con 1 centesimo in più. I prezzi medi indicati, comunicati dai gestori direttamente all’Osservatorio prezzi del Ministero di Sviluppo Economico e riportati da FanPage sono i seguenti:

 

 

  • 1,559 euro al litro per benzina self
  • 1,491 euro al litro per diesel che rimane invariato

Come sappiamo, la scelta del self service è la preferita dagli italiani anche se in certi casi specifici, non si può fare a meno del servizio, soprattutto quando ci si reca dal benzinaio di nostra fiducia. Sul servito i "nuovi" costi sono i seguenti. con il servizio del benzinaio di fiducia. Chi opta per la seconda opzione dovrà quindi non farsi spaventare dall’aumento notevole della benzina:

 

1,683 euro al litro per la benzina

1,617 euro al litro per il diesel

e con un piccolo aumento anche per GPL e Metano.

 

 

E’ importante evidenziare che queste tariffe potranno subire nuovi rincari dando così un'altra non lieta notizia agli italiani già pressati da tasse e spese varie.