· 

Sono attacchi di panico o solamente ansia?

Le persone che hanno avuto un attacco di panico descrivono l'esperienza senza mezzi termini. È fisicamente debilitante e, francamente, terrificante, dicono, almeno fino a quando i loro sintomi non si risolvono, di solito pochi minuti dopo. Un attacco di panico è notte e giorno rispetto al tipo di preoccupazione che tormenta la mente per un periodo di tempo più lungo.

Ecco come gli psicologi clinici spiegano le differenze tra avere un attacco di panico e soffrire di quello che alcune persone potrebbero chiamare un attacco di ansia.

Non esiste un attacco d'ansia

Beh, forse c'è, ma "attacco d'ansia" non compare nel Manuale Diagnostico e Statistico dei Disturbi Mentali, il compendio dei criteri usati dai clinici per diagnosticare le malattie mentali. Gli psicologi non hanno questo descrittore nel loro vocabolario. Quindi, davvero, potrebbe significare qualsiasi cosa, e significa cose diverse per persone diverse.

Alcune persone potrebbero usare "attacco di panico" e "attacco di ansia" in modo intercambiabile, afferma Lily Brown, PhD, direttore della ricerca presso il Centro per il trattamento e lo studio dell'angoscia presso la Perelman School of Medicine dell'Università di Pennsylvania a Philadelphia.

Altre persone potrebbero usare "attacco d'ansia" per descrivere sentimenti ansiosi che non salgono al livello di panico, dice Russell Hunter PsyD, Manassas, psicologo clinico con sede in Virginia e autore di Attacking Panic: The Power to be Calm. Arriva alla paura o alla paura ", dice, ma possono sentirsi tremanti o nervosi.

Il panico e l'ansia sono innescati da diverse emozioni sottostanti

Tutti noi abbiamo sentimenti nervosi o ansiosi di tanto in tanto. Ma a volte le persone sottolineano cose che non sono ancora accadute, e le loro preoccupazioni sfuggono al controllo.

 

Hunter vede un sacco di pazienti che si occupano di stress supplementare nelle loro vite e, all'improvviso, è come "la goccia che fa traboccare il vaso". Hanno bisogno di alcune abilità per superare la gobba.

Un attacco di panico, al contrario, è la risposta del corpo a qualche pericolo imminente, anche se non vi è alcuna evidente minaccia per il benessere fisico della persona. Il panico "assomiglia alla paura", dice Brown.

Ecco un altro modo per differenziare questi sentimenti. Diciamo che sei una persona che soffre di attacchi di panico. Se sei preoccupato di avere il prossimo attacco di panico, questa è "ansia anticipatoria - la preoccupazione di, Oh, no, avrò un attacco di panico", dice Brown. D'altra parte, "L'emozione che provo quando sto avendo un attacco di panico, la penseremmo come paura."

È importante distinguere tra i due, dice, perché ci sono diverse strategie per gestire la paura e l'ansia.

 

Il panico è di breve durata, mentre l'ansia tende ad essere prolungata

Chiunque abbia mai avuto un attacco di panico può dirti cosa può essere un ottovolante. Improvvisamente, attanaglia le sue vittime con estrema paura e battito cardiaco, il disagio fisico mozzafiato. Qualche minuto dopo, è finita. Quando gli attacchi di panico si verificano ripetutamente e le vite delle persone sono prese dalla paura di avere il prossimo episodio di panico, possono essere diagnosticati con disturbo di panico.

L'esperienza di qualcuno che lotta con l'ansia estrema è molto diversa. Brown mette in guardia dall'usare il termine "attacco d'ansia" poiché i sintomi d'ansia non sono solitamente né rapidi né di breve durata. L'ansia tende a coinvolgere i sintomi di basso grado che persistono per un periodo di tempo più lungo.

"È una specie di ombra sullo sfondo che pesa su una persona", dice.

Se sei costantemente perseguitato dalle preoccupazioni, potresti essere diagnosticato con disturbo d'ansia generalizzato (GAD). Questa malattia mentale è definita come eccessiva ansia e preoccupazione con i sintomi che sono presenti la maggior parte del tempo e persistono per più di 6 mesi. GAD è caratterizzato da sentimenti come nervosismo, irrequietezza, affaticamento, tensione muscolare e difficoltà a concentrarsi e dormire.

Una persona con GAD ti dirà che non può smettere di preoccuparsi, spiega Brown. Può essere quasi un livello patologico di preoccupazione. Potrebbe dire: "Ogni volta che mio figlio lascia la casa, devo chiamarlo ogni mezz'ora per assicurarmi che stia bene, e se non lo fa, mi preoccupo molto e inizio a chiamarlo incessantemente, anche chiamando il autorità “.

 

Il panico accelera le sensazioni fisiche e la preoccupazione li rallenta

Durante un attacco di panico, il respiro di una persona si accelera e la frequenza cardiaca aumenta. Il corpo si prepara a combattere un nemico.

Ma gli studi che coinvolgono persone con disturbo d'ansia generalizzato suggeriscono che la preoccupazione si manifesta in un modo diverso. Quando qualcuno sperimenta episodi di preoccupazione, la loro attività fisiologica è ridotta, dice Brown. Il loro cuore non può correre; la loro risposta al sudore potrebbe essere diminuita.

 

Scrivi commento

Commenti: 0