· 

Sapevi che una buona birra può renderti più felice?

Sappiamo tutti che una birra fredda va giù d'estate, ma anche nei mesi più freddi e in primavera! Sarai felice di sapere che è sempre un buon momento per bere una buona birra!

In estate siamo attratti da birre leggere, fresche e rinfrescanti. Ma magari in primavera quando è ancora un po' fresco e soprattutto la sera, potresti gradire anche qualcosa di un po 'più scuro, più ricco e più saporito. Puoi anche permetterti di aumentare la gradazione alcolica, per trarre il meglio da quella sensazione tosta, calda da dentro.C'è qualcosa di più rinfrescante alla fine della giornata di una birra di alta qualità, sia sul divano, al bar o con la cena? E ricordiamo la celebre frase di Benjamin Franklin a tutti gli amanti della birra:"La birra è la prova che Dio ci ama e che ci vuole felici".

 

Un po'di storia

La birra è la ricetta più antica registrata nel mondo. Gli antichi egizi hanno documentato per la prima volta il processo di produzione dei rotoli di papiro intorno ai 5.000 aC. Queste prime birre erano prodotte con datteri, melograni e altre erbe autoctone, e probabilmente erano abbastanza dure per gli standard odierni. L'egiziano usava la birra per le cerimonie religiose, con il faraone che dirigeva il programma di produzione e la distribuzione alle masse. Si potrebbero chiamare i faraoni i primi "mastri birrai", ma prima degli egiziani si ritiene che le culture primitive della Mesopotamia fossero i primi birrai, anche se non si preoccuparono di scrivere nulla (erano circa 10.000 aC!). Tutto ciò che lasciarono dietro erano avanzi di malto d'orzo e scodelle con residui di birra (e si chiamavano birrai!). Questo residuo era probabilmente il resto di un porridge di cereali fermentato naturalmente con lievito selvatico, che conferiva un effetto inebriante al consumatore, il quale, quindi, ripeteva il processo.

Più tardi...

 

I monaci erano i principali produttori di birra del Medioevo, praticamente ogni monastero aveva un birrificio in loco. Gli storici credono ai monaci con molte innovazioni della birra oltre l'introduzione del luppolo, compresa l'idea della conservazione a freddo, per migliorare il  sapore della birra. Anche nei tempi moderni la tradizione della birra monastica regge, con un numero di monasteri belgi che oggi si collocano tra i più grandi birrifici del mondo. Insieme ai paesi del Nord Europa come la Germania e il Belgio, anche le isole britanniche divennero un centro di produzione della birra. Molti stili di birra familiari ai bevitori odierni hanno le loro radici in Gran Bretagna: molte birre chiare sono state prodotte in Inghilterra e in Irlanda per centinaia di anni. La birra è stata una parte così integrante della vita britannica che l'esercito britannico emise razioni di birra giornaliere per ogni soldato, e quando l'Impero Britannico occupò metà del mondo civilizzato, la Royal Navy consegnò birra alle truppe anche negli angoli più remoti dell'Impero. In effetti, uno stile molto popolare di birra oggi, l'India Pale Ale, è nato dall'esigenza di spedire la birra dall'Inghilterra agli avamposti lontani dell'Impero in posti come l'India e la Birmania senza inacidire. I birrai britannici hanno scoperto che una birra con più alcol e luppolo extra - che fungono entrambi da conservanti naturali,  dura più a lungo e potrebbe sopravvivere anche ad un lungo viaggio.

 La birra arrivò nel Nuovo Mondo con i primi coloni europei. Secondo il diario dei pellegrini, la ragione per cui erano sbarcati a Plymouth Rock era che erano rimasti senza birra e avevano bisogno di farne rifornimento. In effetti, la prima struttura permanente che costruirono era un birrificio. Da allora gli americani gli americani cominciarono a produrre birra. New York che Filadelfia furono i primi centri di produzione di birra in America: solo la città di New York aveva 42 birrifici nel 18101

Quasi tutte le prime birre americane erano basate sullo stile delle birre inglesi conosciute dai coloni.  Ciononostante, a metà del 1800, l'ondata di nuovi immigrati arrivò dall'Europa settentrionale e centrale, portando con sé il gusto per un nuovo stile di birra che aveva preso piede nel continente: lager in stile Pilsner tipico della Germania e Repubblica Ceca. Molto rapidamente, queste birre chiare, luppolose e dall'aspetto pulito sostituirono le birre più scure e pesanti che caratterizzarono la birra americana nei secoli precedenti.

L'aumento della domanda di birra chiara e l'afflusso di milioni di immigranti spinsero la produzione di birra americana verso i nuovi massimi tra la fine dell'Ottocento e l'inizio del Novecento. Ma poi arrivò un periodo di grandi difficoltà: il proibizionismo. dal 1920 al 1933, che considerava illegale consumare bevande alcoliche negli Stati Uniti. I piccoli birrifici e birrerie regionali hanno perso così un'importante fonte di reddito e hanno cessato l'attività. Alcuni birrifici sopravvissero producendo estratti di malto (zucchero), gelati e soda. Dopo che il proibizionismo fu abrogato nel 1933, gli Stati Uniti furono in una grave depressione, rendendo più difficile per i birrifici riaprire. Le birre, che diventarono popolari sono quelle che si espansero durante il proibizionismo e che potevano produrre birra a basso costo. Con la crescita delle loro vendite, aumentò anche la loro capacità di rendere la loro birra più economica. Questa tendenza continuò fino alla fine degli anni '70 e all'inizio degli anni '80. Prima del proibizionismo, c'erano più di 2000 piccoli birrifici negli Stati Uniti. Nel 1983 solo poche centinaia. Ora, quasi tutti i 50 stati hanno permesso lo stabilimento regolamentato di birrifici. Oggi ci sono oltre 2000 birrifici negli Stati Uniti e circa il 2017 in Europa.

La salute in un bicchiere di birra

 Stai brindando alle vacanze? Alcuni studi mostrano che la birra consumata con moderazione può essere benefica per la salute. Ecco otto ragioni per cui.

 

1. La birra è più nutriente di altre bevande alcoliche.

Si parla molto della presenza di antiossidanti nel vino, ma la birra ne ha altrettanti. Gli antiossidanti specifici sono diversi perché i flavonoidi dell'orzo e del luppolo sono diversi da quelli dell'uva, ma sono comunque antiossidanti! La birra contiene anche più  proteine del vino  e vitamina B. E contiene anche ferro, calcio, fosfati e persino fibre. 

 

2. La birra può aiutarti a proteggere il cuore

Gli studi suggeriscono che bere birra moderatamente riduce del 30-35% le probabilità di soffrire di attacchi cardiaci, ictus o malattie cardiache. Infatti, gli studi che valutano i relativi benefici del vino rispetto alla birra o agli altri alcolici suggeriscono che il consumo moderato di qualsiasi bevanda alcolica è associato a tassi più bassi di malattie cardiovascolari. 

 

3. La birra previene i calcoli renali

Bere birra mantiene sani i reni e potrebbe aiutare a ridurre il rischio di sviluppare calcoli renali. Secondo uno studio recente, uomini e donne che hanno riferito di aver bevuto una quantità moderata di birra hanno ridotto il rischio di sviluppare calcoli del 41%. Le birre che contengono molto luppolo, ad esempio le birre chiare, sono infatti  ricche di sostanze fitochimiche che promuovono la salute dei reni. 

 

4.La birra abbassa il colesterolo cattivo

La fibra solubile nella birra può aiutare a ridurre il tuo LDL o il "colesterolo cattivo". Aumentare l'assunzione di fibre solubili ha numerosi benefici per la salute, tra cui la promozione di livelli salutari di zucchero nel sangue e di colesterolo nel sangue. 

 

5. La birra rinforza le ossa

A causa dell'elevato contenuto di silicio, la birra può aiutare a costruire ossa più forti. il silicio  nella forma solubile dell'acido ortosilicico può essere importante per la crescita e lo sviluppo dell'osso e del tessuto connettivo e aiuta a ridurre il rischio di osteoporosi.

 

6. La birra aiuta a ridurre lo stress

I ricercatori hanno scoperto che due bicchieri di birra al giorno possono ridurre lo stress o l'ansia legati al lavoro. Tuttavia, l'abitudine di bere alcol per far fronte allo stress può fare più male che bene. Mentre l'alcol può aiutare a ridurre temporaneamente stress , a lungo termine può contribuire a sentimenti di depressione e ansia, rendendo al contrario lo stress più difficile da affrontare. 

 

7. La birra può aiutarti a migliorare la memoria

Il luppolo ha un ingrediente segreto che può aiutare a migliorare la funzione cognitiva, lo xantumolo. È un flavonoide che aiuta a rallentare il processo di degradazione della memoria. Questaa sostanza chimica potrebbe aiutare a proteggere le cellule cerebrali dai danni ossidativi associati alla demenza. 

8.La birra aiuta le funzioni cognitive

Nei soggetti di mezza età, l'aumento dei livelli di consumo di alcol è associato a una migliore funzionalità cognitiva. Questi risultati non incoraggiano a consumare più alcol, ma è stato dimostrato che il consumo moderato di alcol migliora la funzione cognitiva.

Scrivi commento

Commenti: 0