· 

Sapere di più sul narcisismo patologico può salvarti la vita

Hai mai conosciuto qualcuno che pensa di essere migliore e  anche più importante di chiunque altro al mondo? Non solo chi è narcisista è totalmente assorbito da se stesso, ma manca assolutamente di empatia per gli altri: i loro sentimenti, opinioni e desideri sono le uniche cose che contano. Se questa descrizione ti ricorda qualcuno che hai mai incontrato, probabilmente hai incrociato un narcisista.

Quanto un narcisista può essere dannoso per la tua vita dipende dalla  tua relazione e anche dal livello di narcisismo della persona con la quale ti stai relazionando.  Il narcisismo si esprime in gradi diversi di severità e di pericolosità. I narcisisti si presentano in molti modi diversi, sono camaleontici, copiano dagli altri quell'empatia che non possiedono perchè sono totalmente vuoti e incapaci di amare, ma tra loro vi sono dei soggetti patologici estremamente pericolosi, anche per la tua stessa vita.

Se sei stata in una relazione romantica o meno con qualcuno che è un narcisista estremo, è possibile che il soggetto, anche se difficilmente riconosciuto, abbia anche un severo disturbo psichiatrico, il cosiddetto narcisismo patologico, in cui il soggetto che ne è affetto non solo è uno psicopatico, ma può essere anche una persona oltre che fortemente disturbata, anche maligna e crudele. E tu potresti avere sofferto molto, e potresti anche essertene attribuita le colpe e esserne uscita distrutta o esserlo ancora. Potresti in poche parole, essere stata vittima di quello che è chiamato abuso narcisistico. 

L'Abuso Narcisistico

L'abuso narcisistico non è un termine clinico. È un termine che viene usato quando qualcuno è molto egocentrico e inesorabilmente incentrato esclusivamente su sè stesso, perchè è incapace di provare empatia per gli altri. Quando si parla di abuso narcisistico,  ci si riferisce a un abuso emotivo commesso da qualcuno che è un narcisista. E l'abuso emotivo - se l'autore è un narcisista o no - può essere incredibilmente difficile e pericoloso da sopportare.

L'abuso emotivo può assumere molte forme diverse. Nel tentativo di controllarti e manipolarti, l'aggressore potrebbe costantemente monitorare la tua posizione, controllarti, insultarti, minacciarti, isolarti da familiari e amici, imbrogliarti (e incolparti per questo), dire che sei fortunato stare con lui (o lei) e generalmente ti farà sentire inutile e dipendente da loro.

 E' il cosiddetto gaslighting: la persona cercherà di convincerti che sei pazza e che stai immaginando conversazioni che non esistono. L'obiettivo è renderti più possibile dipendente da loro e dalla relazione. 

Ovviamente, non tutti quelli che hanno una relazione con un narcisista finiscono per subire violenze a livello emotivo. Alcune persone hanno relazioni più sane con un narcisista, altre sono totalmente prosciugate da sè stesse, dalla vita e dallo spirito del narcisista. Più qualcuno è narcisista e più forte è il grado della patologia, più è probabile che coloro che sono nella loro scia ne saranno feriti.

Se sei vittima di un abuso narcisistico

Se sospetti di avere a che fare con abuso narcisistico o un abuso emotivo di qualsiasi tipo,  devi andare a parlare con uno psichiatra o uno psicologo che sia informato su questa patologia ancora non conosciuta da tutti. In alcuni casi, potresti essere in grado di salvare la relazione, ma altre volte è meglio fuggire il più lontano possibile anche se potrebbe essere molto difficile farlo.

Stare in una relazione con un narcisista patologico, significa stare con qualcuno che è totalmente incentrato su sè stesso, e che non dimostra interesse significativo per te, anche se dice di amarti.L'amore e una relazione può essere tale solo se è vissuta consapevolmente da ambo le parti, per cui non ti fare ingannare.

Se il narcisismo non è così grave si può tentare un percorso di terapia di coppia sempre che il narcisista in questione sia disposto a farlo. Di solito è molto difficile soprattutto se il soggetto in questione come spesso accade non vuole o non può riconoscere il suo disturbo, e in questo caso non puoi che scappare a gambe levate. E il più lontano possibile.

La cosa che devi sempre tenere bene a mente è quella di chiedere aiuto e di non affrontare tutto da sola, e di non negare il problema. Ascolta te stessa quando vivvi una qualsiasi relazione, se non ci stai bene, se hai una voce che ti dice anche piano che qualcosa non va, qualunque ne possa essere la ragione, fidati di te.

Se sei in un rapporto con un narcisista avrai bisogno di molto sostegno per ritrovare parti di te che possono essere state totalmente "divorate" dal narcisista, e costruire o ricostruire quella sana autostima di cui avrai bisogno per non incontrarne mai più uno.

 

Scrivi commento

Commenti: 0