· 

Anche in Italia tra poco si festeggerà Halloween. Conosci l'origine di questa festa e impara a preparare la zucca

di Marilena Mainardi

Conosci le origini della festa di Halloween?

La storia di Halloween risale a un festival pagano chiamato Samhain.

La parola "Halloween" proviene da "All Hallows 'Eve" e significa "serata sacra".

Centinaia di anni fa, le persone si vestivano da santi e andavano di porta in porta, che è l'origine dei "pellegrinaggi" che fanno i nostri bambini con i costumi chiedendo "dolcetto o scherzetto?

Ci sono alcune cose che vengono in mente quando pensiamo ad Halloween: vestirsi in costume, intagliare lanterne e, ovviamente, comprare un sacco di caramelle. Anche se è divertente vestirsi in maschera e preparare i sacchetti di dolcetti per i bambini, c'è molto di più in questa festa di quanto molti di noi realizzino. La storia risale a molti, molti anni or sono, ed è persino più malvagia di quanto si possa pensare.

Sai che Halloween si svolge il 31 ottobre, ma ecco qualcosa che potresti non sapere: la parola significa letteralmente "serata sacra" ed era conosciuta dai primi celebratori europei come Vigilia di Tutti i Santi. All Hallows 'Eve (31 ottobre) e All Saints' Day (1 novembre) hanno entrambi reso omaggio ai santi ("hallows" = santi). Il nome è stato infine abbreviato in "Halloween".

Perché festeggiamo Halloween il 31 ottobre?

Halloween cade il 31 ottobre perché l'antica festa gaelica di Samhain, considerata la prima radice conosciuta di Halloween, è avvenuta in questo giorno. Ha segnato un periodo cruciale dell'anno in cui le stagioni cambiavano, ma soprattutto, quando si credeva che il confine tra questo mondo e il prossimo diventasse particolarmente sottile in questo momento, e che fosse quindi più facile connettersi con i morti. Questa convinzione è condivisa da altre culture; un'idea simile è menzionata intorno alla festa ebraica di Yom Kippur.

Le tradizioni di Halloween

La prima festa pagana di Samhain comportava molte cerimonie rituali per connettersi agli spiriti, poiché i Celti erano politeisti. Sebbene non siano noti molti dettagli su queste celebrazioni, molti pensano che i Celti celebrassero questi rituali in costume ( probabilmente semplici pelli di animali),  e fabbricassero lanterne svuotando zucche . Col passare del tempo, quando il cristianesimo prese il sopravvento e le sfumature pagane della festa furono attenuate, le tradizioni di base della festa rimasero ogni anno parte della cultura, evolvendosi e modernizzandosi. I rituali mistici dei tempi passati si sono quindi evoluti in giochi e divertimenti più leggeri. Un rituale popolare della vigilia di Ognissanti è stato lo specchio, poiché le persone speravano di cogliere una visione del loro futuro guardando nello specchio. Inoltre si distribuivano delle sorti di "biscotti della fortuna": le persone scrivevano messaggi su pezzi di carta, che poi venivano piegati e posti in dei gusci di noci. 

Storia dei costumi di Halloween e dolcetto o scherzetto

Si diceva che molte persone si vestivano da santi e recitavano canzoni o versi da porta a porta. Anche i bambini andavano di porta in porta chiedendo i propri "messaggi" dal'aldilà", e alla fine è diventato parte della notte di Halloween quando il concetto si è evoluto in dolcetto o scherzetto.

Per quanto riguarda i costumi, anche questi si sono evoluti. Mentre iniziarono come onesti tributi ai santi, quella tradizione probabilmente cadde in disgrazia, fino a quando i giovani scozzesi e irlandesi non ebbero l'idea di vestirsi in abiti dall'aspetto inquietante come un modo per spaventare i vicini ignari. E proprio così, grazie a questi giovani buontemponi, i costumi di Halloween sono diventati spaventosi, spettrali, divertenti e creativi allo stesso tempo.

Halloween oggi

Halloween rimane una festa molto popolare in America oggi, ma da noi è arrivata da non molti anni e genera ancora qualche sospetto.Ma anche negli USA in realtà molti disapprovavano le radici pagane della festa, e non prendevano parte alle celebrazioni. Ma una volta che gli immigrati irlandesi e scozzesi cominciarono ad arrivare in America in numero maggiore, la festa tornò nello spirito del tempo.

Si stima che all'inizio del 20 ° secolo, Halloween fu celebrata in tutto il Nord America dalla maggior parte della popolazione. E anche noi italiani, ancora una volta, con bambini e non, ci godremo tutti i nostri dolcetti preferiti e ammireremo le decorazioni dei nostri vicini il 31 ottobre e gli unici spiriti spettrali di cui parleremo saranno i costumi da streghe e  fantasmi dei nostri amici.

Scrivi commento

Commenti: 0