· 

Sex Addiction, quando il sesso diventa come una droga

di Fiorella Mangini

Si può parlare di dipendenza sessuale quando un individuo non riesce a gestire il proprio comportamento sessuale. I pensieri sessuali sono persistenti e ne influenzano perfino la capacità di lavorare, mantenere relazioni e adempiere alle attività quotidiane. Proprio come la dipendenza da una droga. Nelle donne è conosciuta come ninfomania e negli uomini come satiriasi. In genere per entrambi i sessi si parla anche di ipersessualità o comportamento sessuale compulsivo.

Altri termini per la dipendenza sessuale possono essere l'ipersessualità e il comportamento sessuale compulsivo. Se nel caso di dipendenza dalla droga si dipende da una sostanza in questo caso si è invece dipendenti da un'attività, quella sessuale, che impedisce di gestire il proprio comportamento. Perché accade non è chiaro ma di fatto le statistiche ci dicono che è un fenomeno sempre più diffuso, e che può avere un impatto anche grave sulla vita di chi ne è affetto.

Come si capisce se si è dipendenti dal sesso?

I comportamenti tipici dei sex addicted includono la masturbazione persistente, l'uso continuo della pornografia, ma anche l'esibizionismo, il voyeurismo, gli atti estremi di sesso e in generale l'incapacità di resistere agli impulsi sessuali. Una persona con dipendenza sessuale è ossessionata dal sesso o ha un desiderio sessuale anormalmente intenso. I pensieri sono dominati dall'attività sessuale al punto da influenzare altre attività, e se gli impulsi e i pensieri diventano incontrollabili si può arrivare ad avere difficoltà sociale. Non è facile da diagnosticare purtroppo, a meno che non si sfoci in disturbi quali la pedofilia o la parafilia, che è un disturbo che vede l'attività sessuale coinvolta da stimoli che la maggior parte delle persone non trova accettabili.

La dipendenza sessuale insomma è come una droga e influenza negativamente la vita familiare e di relazione.

Sintomi

Alcuni tentativi di definire le caratteristiche della dipendenza sessuale si sono basati sul fatto che come una dipendenza da sostanze, la dipendenza dal sesso include gli stessi sistemi di ricompensa e gli stessi circuiti del cervello.

 

I comportamenti dei sex addicted

In generale chi soffre di dipendenza sessuale, di solito si masturba in maniera compulsiva, ha più relazioni e più partner sessuali, e molte relazioni sessuali che durano una sola notte. In più chi soffre di dipendenza sessuale tende a praticare sesso non sicuro , naviga spesso su internet alla ricerca di cybersex, vede spesso prostitute o si prostituisce a sua volta, ma soprattutto ha un'incapacità nel contenere gli impulsi sessuali che diventano incontrollabili nonostante le conseguenze che possono essere di tipi sociale, finanziario o medico. Chi soffre di questo disturbo inoltre ha l'ossessione di attrarre gli altri, di essere innamorato e iniziare nuove relazioni, non rispettando i confini delle persone che coinvolge. A questi comportamenti spesso si associano una serie di relazioni che possono essere vissute con sensi di colpa, vergogna, e rabbia sessuale che scaturisce in un angoscia vera e propria o anche violenza. Purtroppo chi ha dipendenza sessuale persiste anche nel correre rischi di malattie a trasmissione sessuale, o di lesioni fisiche e certamente conseguenze e complicazioni emotive.Sicuramente le persone che ne soffrono hanno di base una scarsa autostima e alcuni possono sviluppare grave ansia e depressione. Le complicazioni di solito includono i problemi di relazioni familiare, i problemi finanziari, e le malattie sessualmente trasmissibili.Inoltre problemi legali, se l'atto sessuale ricercato è di natura illegale.

Le cause della dipendenza sessuale rimangono piuttosto oscure; di fatto si sa che la dipendenza attecchisce nel centro di ricompensa del cervello, e può accadere quando certe parti del cervello scambiano le risposte di piacere con i meccanismi di sopravvivenza. La sezione del cervello coinvolta è il mesencefalo.L'attività sessuale crea una scarica di dopamina, facendo scattare la sensazione di piacere:il mesencefalo confonde questa sensazione di piacere come centrale per la sopravvivenza e da qui si capisce come il sesso possa diventare un bisogno incontrollabile e una vera e propria dipendenza.

 

Dagli studi fatti su cavie, si è correlata alla dipendenza sessuale una lesione della corteccia prefrontale mediale che è una parte del cervello ma altri studi hanno anche rivelato che il problema è più frequente in persone che hanno avuto una famiglia disfunzionale, o che sono state vittime di abusi sessuali. La dipendenza sessuale può inoltre anche coesistere con altri tipi di dipendenza.

 

 

 

I criteri diagnostici della dipendenza asessuale non sono ancora stati chiaramente definiti ma in linea generale si può parlare di dipendenza sessuale se  si sperimentano fantasie o comportamenti  sessuali ossessivi per più di 6 mesi senza che vi siano altri disturbi o assunzione di alcuni farmaci che potrebbero scatenarla. 

Dipendenza sessuale o libido particolarmente intensa?

La difficoltà è quella di distinguere da una persona con forte appetito sessuale e una persona che ha invece dipendenza, ma la dipendenza si distingue dal fatto che il comportamento non può essere controllato, e che viene perpetrato nonostante si causino danni ad altre persone. Lo specialista che può trattare questo disturbo o che dovrete consultare se pensate di avere dei problemi in tal senso è lo psichiatra che valuterà se avete una vera e propria dipendenza sessuale, che come tutte le dipendenze da anche i sintomi dell'astinenza quando non si pratica attività sessuale e il bisogno di aumentare la frequenza e l'intensità della propria attività sessuale per sentirsi appagati.

 

 

 

Trattamento

La dipendenza può essere difficile da trattare, in quanto una persona con una dipendenza spesso razionalizza e giustifica i propri comportamenti e i propri schemi di pensiero. Le persone con una dipendenza sessuale inoltre come per qualsiasi dipendenza,possono negare di avere un problema.

Le attuali opzioni di trattamento mirano a ridurre qualsiasi impulso eccessivo a impegnarsi in relazioni sessuali e incoraggiano il nutrimento di relazioni salutari.

 

Un terapia valida di supporto alla terapia farmacologica è risultata essere la  terapia cognitivo comportamentale  di pertinenza dello psicoterapeuta, che  fornisce diverse tecniche che aiutano a modificare il proprio comportamento.

 

Scrivi commento

Commenti: 0