· 

Sappiamo comunicare in maniera efficace?

di Giuseppe De Pietro

La comunicazione è un processo importantissimo attraverso il quale le persone inviano e ricevono informazioni. Che sia di persona, attraverso internet, o libri e giornali, tutta la nostra vita è incentrata sulla comunicazione  che da studi recenti è stata considerata addirittura importante quanto la respirazione! In effetti la comunicazione facilita la diffusione della conoscenza ed è alla base delle relazioni di qualsiasi natura. La comunicazione infatti, aiuta a diffondere la conoscenza in un processo a catena: ad esempio gli autori scrivono libri che poi gli insegnanti usano per impartire le lezioni ai loro allievi, e tali informazioni andranno a costituire il bagaglio di informazioni che l'allievo porterà con sé per tutta la vita e che determinerà anche il suo successo nella vita personale e professionale. Ecco che dunque comunicare in maniera efficace diventa determinante e non è solo uno slogan che gli esperti in comunicazione usano per promuovere i loro servizi. Se tutti imparassimo a comunicare efficacemente infatti molti problemi troverebbero soluzioni più immediate, perché la comunicazione è il fondamento di tutte le relazioni umane; comunicare aiuta le persone ad esprimere le loro idee e i loro sentimenti, e allo stesso tempo ci aiuta a comprendere le emozioni e i pensieri degli altri. E ancora, dipende dalla comunicazione se svilupperemo relazioni positive o negative, tanto nella vita quanto sul lavoro. E se nella vita una comunicazione inefficace può rovinare le relazioni, nella vita professionale non sapere comunicare efficacemente può determinare il fallimento o il successo di un'impresa.

Ne abbiamo parlato con un esperta di coaching al femminile, la dott.ssa Miriam Bruera che proverà a chiarirci le idee sull'argomento.

Giuseppe De Pietro: Miriam, lei che è un'esperta di coaching e formazione aziendale al femminile, quali pensa che siano i segreti di una comunicazione efficace? E perché a volte è così difficile comunicare in maniera efficace?

Miriam: Perché dovremmo innanzitutto conoscere la nostra intelligenza emotiva, cui la comunicazione è strettamente collegata. L'intelligenza emotiva fa si che ci si possa esprimere con il cuore, utilizzando parole che esprimono ciò che siamo davvero. Questo fa una grande differenza perché esprimendo ciò che viene dal nostro intimo ci poniamo sullo stesso piano delle persone cui vogliamo comunicare il nostro messaggio e in questo modo riusciamo a farci capire.

G: Per il successo di un impresa quanto è determinante sapere comunicare in maniera efficace?

M: Direi che è assolutamente determinante: incontro molte donne tutti i giorni, e magari sono donne che hanno grandi competenze ma che fanno  davvero fatica a trovare clienti. E il problema sta proprio nella comunicazione, perché non sapendo comunicare in maniera chiara ed efficace diventa impossibile creare una relazione di fiducia, che è indispensabile quando vogliamo trovare dei clienti, o aumentare i fatturati. Tutto questo si ripercuote sul fatturato dell'azienda e spesso sul fallimento della stessa, anche se nata da un'idea vincente. Infatti, possiamo avere l'idea migliore del mondo ma se non sappiamo comunicarla rimarremo sempre dei perfetti sconosciuti.

G: Per alcune persone parlare può essere difficile soprattutto quando devono parlare in pubblico. Ci sono delle tecniche che possono aiutare a superare queste paure?

M: Assolutamente si.La capacità di parlare in pubblico, al contrario di quello che comunemente si pensa, non è innata, ma possiamo acquisirla grazie all'allenamento. Io stessa ho utilizzato l'allenamento con il mio lavoro e se oggi riesco ad avere molte clienti è proprio grazie all'allenamento e al superamento delle mie stesse paure. Del resto non si può insegnare o tramettere qualcosa se prima non la si è sperimentata.

G: Quindi ci sono degli esercizi che possono aiutarci a superare la paura? Ci può fare qualche esempio di quelli che lei consiglia alle sue clienti?

M:Assolutamente si! Gli esercizi da fare sono molti e modellati sulla persona, ma in ogni caso, può essere utile parlare davanti ad uno specchio: in questo modo non solo si può ascoltare la propria voce, ma si possono osservare anche le espressioni del proprio volto e la gestualità, che sono elementi importantissimi quando si vuole comunicare in maniera efficace. Anche le tecniche che aiutano a "modulare" la propria voce sono particolarmente efficaci. La voce infatti, è come uno strumento musicale e possiamo imparare a modularla, per esempio per renderla meno monotona, o per fare un'uso misurato delle parole, del tono della voce, e anche delle pause.

G: Quanto tempo occorre secondo la sua esperienza per superare la paura e per imparare a comunicare efficacemente?

M: Di solito non più di due mesi, anche se a seconda dei casi, i tempi potrebbero accorciarsi o allungarsi, ma in genere in due mesi le mie clienti riescono ad acquisire naturalezza nel parlare in pubblico e quindi a promuovere la propria azienda e il proprio "brand" in maniera efficace. E tutto questo ha una cascata di effetti positivi, primo tra tutti l'innalzamento del livello di autostima, che porta le mie clienti a migliorare anche le loro relazioni nella vita personale.

G: Che cosa la appassiona del suo lavoro?  E qual'è il motore che la spinge nell'aiuto delle donne che hanno un sogno nel cassetto e vogliono realizzarlo? 

M: La passione.Quando una mia cliente riesce nel suo intento, io so che c'è una donna in più che è felice e realizzata e so anche che una persona realizzata e felice porta con sé entusiasmo e positività, e tutto questo crea una catena virtuosa di energia positiva dalla quale io sono la prima ad essere contagiata.

G: In effetti lei trasmette una grande energia e un forte ottimismo. Qual'è il suo segreto se me lo vuole rivelare?

M:Certo! Ho imparato a conoscere la mia intelligenza emotiva e trasmetto con il cuore quello che sento.

G: Se potesse dare un messaggio a tante donne che "sono in crisi" sul lavoro e che sentono di non farcela o che magari pensano di non avere i requisiti per aprire un'impresa che cosa direbbe loro?

M: Di non mollare mai. Se ce l'ho fatta io ce la possono fare anche loro. Sono una donna come tante altre. Ho solo lavorato duro per non mollare e continuo ogni giorno a farlo.

Miriam Bruera ha creato la società Pink Factory, e si occupa di business coaching al femminile, per sostenere le donne e le loro capacità imprenditoriali. Lavora in tutta Italia e all'estero anche via Skype. Se avete un'idea di impresa ma non sapete da che parte cominciare o se state affrontando un momento di difficoltà nella vostra azienda, potrete contattare Pink Factory per una prima consulenza assolutamente gratuita.

 

Scrivi commento

Commenti: 0