· 

Una caramella? No.Liquirizia

di Walter Bernardini

A volte una caramella fa gola, piace e rinfresca, ma solitamente le caramelle sono ricche di zuccheri e non fanno bene alla salute in generale e in più rovinano i denti. La liquirizia invece se scelta nella sua forma naturale priva di zuccheri aggiunti ha delle proprietà importanti per la nostra salute.

Quali?

Intanto riduce la ritenzione idrica, aiuta ad eliminare il gonfiore addominale  e la digestione ed è ottima per combattere i bruciori di stomaco e la gastrite.Inoltre è depurativa e migliora la concentrazione.

E' quindi una "caramella" sana, da preferire alle altre per le sue proprietà salutistiche. L'unica controindicazione soprattutto nel caso in cui se ne consumino quantità abbondanti, è legata al possibile rialzo pressorio che essa può causare. In questo caso, poichè il principio attivo responsabile di fare alzare la pressione è la glicirrizzina, e se vogliamo utilizzarla per curare o prevenire una gastrite o altre problematiche dello stomaco ne occorreranno dosi abbondanti difficili da raggiungere masticando le "caramelle", va utilizzata sotto forma di integratore di liquirizia "deglicirrizata" ossia alla quale è stata tolto il principio responsabile del rialzo pressorio legato al consumo della liquirizia.

Con la liquirizia si possono anche preparare delle ottime tisane detox che saranno utili anche in caso di tosse e raffreddore. In questo caso potrete prepararla in casa lasciando in infusione 60 gr. di liquirizia, che potrete acquistare in erboristeria, in un pentolino di acqua bollente . Dopodiché potrete berla filtrandola con un colino; come tutte le tisane è preferibile consumarle senza aggiunta di zucchero, ma se ne voleste correggerne il sapore leggermente pungente, potrete aggiungere un pochino di miele d'acacia. La liquirizia sia in forma pura che in tisana è utile anche per chi soffre di pressione bassa, perché aiuta a combattere la nausea e il senso di stanchezza che accompagnano questa condizione. 

Scrivi commento

Commenti: 0