· 

Scalda la tua casa con lo stile "country"

di Maria Cinquemano

Se immagino la cucina penso subito al calore, il calore che esce dai fornelli, dall'odore di una torta appena sfornata, dal calore della famiglia riunita attorno al tavolo se si dispone ovviamente delle spazio necessario e quindi penso allo stile di una cucina che rimandi al calore e all'accoglienza di uno stile "country". Se si abita in campagna, sicuramente un must, ma oggi questo stile, particolarmente di tendenza, può essere sfruttato anche per rinnovare una cucina abbastanza grande di un appartamento in città, magari arricchendola anche di piante e altri dettagli green. Si possono trovare ottimi designer in grado di aiutarvi e mobilifici o artigiani del legno che potranno costruire la vostra cucina "country style" adeguandola ai vostri spazi, così come potrete trovare delle cucine già pronte. Lo stile country ci porta a viaggiare nelle campagne inglesi, nelle Costwolds per esempio o nel nostro Chianti Shire; l'estetica di queste cucine crea uno speciale senso di accoglienza calda ma elegante al tempo stesso; potrete evocarlo solo in alcuni dettagli se non volete rifare la cucina da zero, o ispirarvi a qusto stile dall'A alla Z se state pensando di riprogettare la vostra cucina. Potrete spaziare nei colori, dal marrone al tortora, al verde, o giocare sapientemente con l'utilizzo di un paio di colori, e abbinare degli elementi in ottone o in rame per maniglie e accessori. Pensili e bottiglie a vista, così come altri accessori country potranno essere pescati nei mercatini della domenica, o nei negozi dell'usato e poi giocate con la fantasia e tocchi di personalità per la cucina dei vostri sogni, perché la cucina almeno per come la vedo io è il centro della casa, e forse lo spazio in cui si condivide il maggior tempo, soprattutto oggi in cui si è riscoperta l'attenzione verso lo stile salutista e si ritorna ai fornelli, per preparare (magari in anticipo) i nostri piatti quotidiani. Vediamo alcune proposte alle quali potrete ispirarvi.

Scrivi commento

Commenti: 0