· 

Come dimagrire con la"Dieta delle Cinque mani"

Vediamo come funziona questo programma alimentare che ha rimesso in forma celebrities come Victoria Beckam tra le altre. Intanto parte dal fatto che ormai la maggior parte degli esperti concorda sul fatto che l'insulina è un'ormone importante che provvede alla regolazione dei  livelli degli zuccheri nel sangue e a controllare il metabolismo dei grassi. I tessuti grassi infatti, i muscoli e il fegato, utilizzano il glucosio che si trova nel sangue e lo immagazzinano sotto forma di glicogeno, con l'aiuto dell'insulina. Una produzione "smodata" di insulina, derivata dall'eccessivo consumo di carboidrati soprattutto raffinati, e zuccheri  porta non solo all'aumento di peso, ma anche allo sviluppo di gravi malattie quali diabete , malattie cardiovascolari e cancro. La "Dieta delle Cinque Mani" ha come obiettivo, quello di aiutare il nostro organismo a controllare la produzione di insulina.

Come?

1. Mangiando frutta e verdura ad alto contenuto di vitamine e minerali

2.  consumano alimenti che controllano i livelli di produzione di insulina

3. consumando un buon quantitativo di grassi buoni

4. Riducendo le calorie, e garantendo un moderato apporto di grassi e proteine e aumentando il consumo di cibi ricchi di vitamine e antiossidanti

Il programma

La dieta a cinque mani si sviluppa in 5 pasti giornalieri, praticamente cinque porzioni di cibo che una mano può contenere, pertanto molto limitate. Prevede inoltre che si mangi a orari prestabiliti durante il giorno.

Caratteristiche del programma:

1. Dieta povera di proteine

In base al volume della tua mano, scegli i giusti pasti a basso contenuto di grassi, controllando l'esatto rapporto tra proteine e carboidrati.

 

2.Carboidrati 

Se hai deciso la giusta quantità di proteine a basso contenuto di grassi, dovrai consumare il doppio della quantità di carboidrati (circa il volume di un pugno chiuso). Tutto il resto della "fame2 vero compensata da frutta e verdura 

Se dopo un pasto si avverte ancora fame, probabilmente il rapporto tra proteine magre e carboidrati non è corretto e va aggiustato il tiro. Per questo sarebbe consigliabile tenere un "diario" giornaliero di quello che si mangia fino a quando non si è trovato un'equilibrio che ci faccia sentire bene e non "affamate".

Gli alimenti consentiti e consigliati

Ci sono molti cibi e verdure tra cui scegliere. Dovresti sempre calcolare il totale di proteine e carboidrati consumati in un singolo pasto, non per l'intera giornata.

I pasti proteici a basso contenuto di grassi saranno costituiti principalmente da petto di tacchino e pesce, una quantità pari allo spessore e alle dimensioni del palmo.

I carboidrati sono separati in misura, a seconda del volume che dovresti consumare in un singolo pasto

Hai carboidrati che possono essere consumati in quantità illimitata, e questi sono rappresentati da verdure quali funghi , ravanelli, scaloni,broccoli (possibilmente crudi), cavoli,sedano crudo, cavolfiore,indivia, e altre verdure a basso indice glicemico.

In un volume di 2 pugni chiusi, puoi consumare: cetrioli, fagiolini, broccoli cotti, asparagi, pomodori, fragole, cavoletti di Bruxelles, ecc.

In un volume di un singolo pugno chiuso, puoi mangiare invece: piselli, aglio, carote, insalata di cavolo, zenzero, cipolle, ecc. Inoltre, puoi includere i seguenti frutti: ananas fresco, anguria, mirtilli, mele, uva, lime, pesche  pompelmi, ecc.( praticamente tutta la frutta eccetto banane, uva, e caki)

Per i seguenti carboidrati, è meglio consumare al massimo i 2/3 del pugno chiuso:  ceci, fagioli,  patate dolci, carote cotte, fagioli, barbabietole; frutti come prugne, papaya, mandarini e kiwi.

Nella "dieta a cinque mani", è meglio evitare i seguenti alimenti a base di carboidrati: prugne secche, banane, fichi crudi, tutti i tipi di prodotti di grano (spaghetti, tortillas, waffle, pasta, crosta di pizza, pane, ecc.).

La dieta a cinque mani non ha controindicazioni per i malati. Tutte queste proteine e carboidrati sono infatti raccomandati e salutari per il tuo corpo.

 

Scrivi commento

Commenti: 0