· 

10 segnali per capire se quel "sentirti un po' giù" è depressione

Sentirsi giù ogni tanto è una parte normale della vita. Ma quando sei preso da una tristezza implacabile o da una mancanza di speranza che ti impedisce di seguire la tua solita routine, è tempo di prestare attenzione: è il segno distintivo della depressione clinica, e si stima che il 7% degli adulti lo sperimenta prima o poi. Purtroppo non è facile per chi ne è affetto capire se è veramente depresso, perché quasi tutti i sintomi della depressione da soli sono vissuti da chiunque nella vita. Come capire allora se hai davvero a che fare con la depressione e se dovresti vedere un medico? Vediamo i sintomi che possono chiarirti le idee:

1.Mangi di più o di meno del solito

La depressione può manifestarsi con una perdita di appetito. "Se il tuo cervello è preoccupato da pensieri negativi, potresti dimenticarti di mangiare o perdere interesse nel cucinare o preparare i pasti" .D'altra parte, a volte la malattia può dare l'effetto opposto, spingendoti a mangiare troppo. "Il mix di emozioni che tendono ad accompagnare depressione, tristezza, pessimismo sul futuro e bassa autostima, possono infatti portarti a cercare di lenire i tuoi sentimenti con abbuffate di cibo".

Dormi troppo o troppo poco

Alcune persone depresse si ritrovano a sonnecchiare spesso e tendono a passare molto tempo a letto.Questo è dovuto al calo di energia tipico della depressione che portano a sentirsi sempre stanchi; inoltre dormire di più è anche un modo per sfuggire alla tristezza, una sorta di rifugio. Per altri invece il sonno diventa irrequieto o cominciano a soffrire di insonnia; i pensieri ossessivi e i continui rimuginanti impediscono di rilassarsi e dormire almeno 7 o 8 ore per notte. Il fatto è che non solo i cambiamenti del sonno possono essere un sintomo della malattia, ma la peggiorano. Infatti, quando non dormi un giusto numero di ore, l'orologio interno dell'organismo non è più sincronizzato e questo rende ancora più stanchi e causa difficoltà di concentrazione durante il giorno, creando la sensazione di "non farcela".

Anche le piccole cose ti danno agitazione

La depressione infatti può manifestarsi con maggiore irritabilità; potresti sentirti scontroso e le piccole cose che prima non ti creavano particolari problemi adesso ti agitano. parte del problema è dovuto al fatto che la depressione esaspera le normali fluttuazioni ormonali, ma potrebbe anche essere dato dal peso di tutte le emozioni negative dalle quali ti senti sopraffatto. Così come il dolore fisico porta a lamentarsi e a irritarsi facilmente, la stessa cosa avviene per il dolore psicologico. Non sentirsi bene fa perdere più facilmente la pazienza.

Non riesci a concentrarti

Dimentichi le scadenze lavorative oppure altre date importanti? Hai la sensazione di avere la mente annebbiata, e ti rimane difficile prendere delle decisioni? Questo è ciò che accade nel cervello di una persona depressa. Essere preoccupati e avere pensieri di tristezza e di e vuoto può influenzare il tuo lavoro, la memoria e le capacità decisionali. E questo può portarvi a afre scelte sbagliate o assumere comportamenti malsani e rischiosi.

Non provi più gusto a fare le cose che prima ti rendevano felice.

Avevi un aperitivo con il tuo gruppo preferito di colleghi o amici, ma nelle ultime settimane senti che non ti va più di partecipare. Non prendere più parte a cose che prima ti davano piacere è un segnale rivelatore di depressione.   La depressione infatti, ti rende apatico nei confronti delle attività e degli hobby che una volta ti davano gioia, e questo ti rende isolato. Si crea quel circolo vizioso per cui la depressione ti sottrae la capacità di trarre piacere dalle esperienze, così smetti di fare proprio quello che potrebbe invece  rallegrare il tuo umore.

Ti senti inutile

Se ti  senti costantemente giù o ti senti insignificante e privo di valore, questo è un segnale di depressione, e purtroppo i pensieri negativi del tipo" non sono abbastanza bravo" o " non conto nulla", sono pericolosi, perchèp possono alimentare comportamenti auto-lesivi. Quando la pensi in questo modo, tendi a trovare modi per verificare la negatività che senti, e questo a sua volta ti rende più depresso e più a rischio. Il senso di colpa estremo per cose di cui non sei il solo responsabile - per esempio, una brutta rottura o un'improvvisa perdita del lavoro - abbatte anche la tua autostima e aumenta la depressione o ne può essere la causa scatenante

Sei preoccupato da pensieri di morte

Pensieri persistenti su come terminare la tua vita, chiedendosi come si sentirebbero gli amici e la famiglia se tu lo facessi, riflettere sui diversi modi per porre fine alla tua vita, e anche i pensieri generali sulla morte, sono tutti indicatori forti che è ora di cercare un aiuto professionale.Poiché questi pensieri rappresentano una minaccia diretta per la tua vita, è importante cercare aiuto se li provi tutti i giorni o quasi ogni giorno per due settimane, anche se non riconosci in te nessun altro sintomo di depressione.

Sei in preda ad ansia e panico

I sentimenti di paura ricorrenti fanno pensare a un disturbo d'ansia, ma anche se spesso è vero, possono essere anche un'indizio per la depressione. I sentimenti ansiosi spesso coincidono con la depressione e alcune persone depresse hanno attacchi di panico. L'ansia è più della semplice apprensione che molti di noi sentono quando affrontiamo una qualche sfida;  è una costante sensazione di panico e pensieri ossessivi che spesso si manifestano in sintomi fisici come battito cardiaco accelerato, sudorazione eccessiva e problemi di sonno. La cosa difficile è che, anche se l'ansia può segnalare la depressione, è possibile anche che una persona depressa abbia anche un disturbo d'ansia. Se senti un'angoscia opprimente, consideralo un'altro buon motivo per rivolgerti a un medico.

Il tuo livello di energia è molto basso

La letargia legata alla depressione può essere semplicemente la conseguenza di non mangiare abbastanza o dormire troppo. Ma è anche il risultato della tristezza o del senso di disperazione che senti sempre. Affrontare il dolore emotivo cronico fa perdere un sacco di energia e ti fa anche sentire stanco nell'affrontare i compiti quotidiani, per non parlare delle responsabilità lavorative e familiari. Ti senti sopraffatto dalla vita di tutti i giorni, e anche alzarti dal letto e fare una doccia diventa un compito estenuante.Quando sei sempre stanco e la stanchezza ti rovina la vita, è tempo di cercare aiuto.

Hai dolori inspiegabili

Il dolore emotivo causato dalla depressione per cui non si ottiene aiuto può essere incanalato in tutto il corpo e venire fuori sotto forma di disturbi fisici, come mal di testa, problemi allo stomaco, dolore al collo e alla schiena, epersino nausea. Ovviamente non tutti i crampi o le tensioni sono un sintomo di depressione. Ma se soffri di un disturbo cronico che non puoi attribuire ad un'altra causa e che non si risolve da solo, vedi un medico per farlo controllare, ma consideralo anche come un possibile segnale di depressione.

 

 

 

Scrivi commento

Commenti: 0