· 

Come capire se sei in una relazione "tossica" e cosa puoi fare

 Le relazioni non sono qualcosa di semplice e questo lo sappiamo tutti, ma a parte i normali alti e bassi di una "copia sana", ci sono invece alcuni segnali da non sottovalutare per comprendere che la tua relazione può essere diventata, o magari sempre stata, una relazione tossica. Cerchiamo di capire meglio cosa si intende per "relazione tossica", per aiutarvi a capire se ne state vivendo una, e che cosa potete fare.

Cosa si intende per relazione tossica?

Una relazione tossica, secondo gli esperti, è una relazione dove non solo c'è conflitto, ma le persone non si sostengono l'un l'altra, e dove si cerca di indebolire l'altro, dove c'è competizione, mancanza di rispetto, e mancanza di coesione.

Mentre ogni relazione attraversa alti e bassi come abbiamo già detto, una relazione tossica è consistentemente sgradevole e prosciuga le energie di chi vi si trova coinvolto, al punto che i momenti negativi  superano di gran lunga quelli positivi. Questo tipo di relazione è altamente pericolosa, perché danneggia sia emotivamente che fisicamente chi vi si trova coinvolto.

Come può una relazione diventare tossica?

Il comportamento di danneggiamento che si attua nei confronti di un partner, intenzionalmente o meno, può essere subconscio e determinato dal fatto che chi lo attua può essere stato a sua volta coinvolto in una relazione tossica o di abuso sia da bambino che nelle precedenti relazioni sentimentali. Possono essere persone che non hanno ricevuto amore, o perfino vittime di bullismo a scuola; potrebbero inoltre soffrire anche di una malattia mentale non diagnosticata, come ansia, depressione o disturbo bipolare.

 

A volte le relazioni tossiche sono semplicemente il risultato di un unione tra due persone incompatibili , entrambe magari bisognose di "controllo" o l'unione di un soggetto particolarmente sarcastico con uno molto permaloso o sensibile. Purtroppo l'unica cosa più SEMPLICE da fare sarebbe quella di lavorare sull'identificazione delle proprie zone oscure e sull'accrescimento della propria consapevolezza, prima di entrare in una qualsiasi relazione, per evitare peraltro di incorrere sempre negli stessi schemi e nello stesso tipo di relazione. Quello che ci accade infatti accade proprio affinché si possa crescere, e fino a che non si è appresa la lezione  lo schema può ripetersi all'infinito.

Quali sono i segnali di allarme di una relazione tossica?

I segnali di allarme più gravi includono qualsiasi forma di violenza, abuso o molestia, che dovrebbe essere affrontata immediatamente. Ma in molti casi, gli indicatori di una relazione tossica sono molto più sottili.

La prima, e la più SEMPLICE, è l'infelicità che proviamo costantemente.  Se una relazione smette di portare gioia, e invece costantemente ti fa sentire triste, arrabbiato, ansioso o "rassegnato, potrebbe essere una relazione cosiddetta tossica. Potresti anche sperimentare frustrazione e invidia per le coppie che vedi felici. Altri campanelli di allarme sono i cambiamenti della personalità, in uno o entrambi i partner , la depressione, l'ansia, i disturbi alimentari, il sentirsi costantemente nervosi o a disagio specialmente quando siamo vicini al o alla partner. Sentire inoltre che non si riesce o non si può parlare o esprimere le proprie preoccupazioni al partner è un altro segno che non andrebbe sottovalutato.

Potresti sentirti a disagio nel dedicare tempo a te stesso/a perché senti per esempio che devi occuparti sempre del partner, e potresti ritrovarti a renderti conto che la tua individualità sta scomparendo perché stai dando tutto al partner, cosa che non dovrebbe mai accadere. Inoltre, poiché le persone coinvolte in una relazione tossica spesso sono proprio le ultime a rendersene conto, se gli amici o i familiari ti mostrano le loro preoccupazioni dovresti prenderle sul serio e fermarti a riflettere su quello che ti dicono.

 

 

Che cosa devi fare se capisci di essere in una relazione tossica?

Se senti che stai dentro ad una relazione tossica, è tempo che tu faccia qualcosa. Se ritieni di essere in pericolo fisico, chiama la polizia o i carabinieri senza aspettare un solo secondo. Nessuno ha il diritto di farti sentire in pericolo. Chiama il 112 o il 113 e chiedi immediatamente l'intervento dell'autorità. Se senti di soffrire emotivamente e mentalmente a causa della relazione nella quale ti trovi, se ti senti depressa/o devi parlare con un esperto. Presto tramite la Semplice Health Card metteremo un numero verde gratuito per chi si trova senza possibilità di pagare un medico o uno psicoterapeuta, ma nel frattempo per sapere come avere un primo colloquio gratuito per aiutarti ad analizzare il problema puoi scrivere a semplicehealthcare@semplicemag.com

 Un terapeuta può aiutarti a stare meglio e avere maggiori informazioni; può inoltre farti arrivare alla radice del problema e far si che tu possa decidere lucidamente sul da farsi. Purtroppo spesso la soluzione migliore è quella di interrompere questo tipo di relazioni e andarsene, in ogni caso la situazione deve essere analizzata da una persona esperta. Ciò che devi sempre tenere a mente è che l'amore non può portare via la pace, al contrario, dovrebbe farti stare meglio, regalarti maggiore entusiasmo e energia. In poche parole una relazione non la puoi pagare al caro prezzo della tua gioia e felicità.


LIFE

E vissero felici e connessi

LIFE

I film che ispirano  viaggiare

STYLE

I costumi che ti fanno sembrare più magra

LIFE

Impara a difenderti dal love 

bombing e dalla

manipolazione narcisistica