· 

Vi ricordate la storia dell'uomo che puzzava così tanto da provocare un 'atterraggio di emergenza per le lamentele degli altri viaggiatori?

E' morto di necrosi circa un mese dopo l'episodio.Vediamo perché

Era un chitarrista russo,  e emanava una puzza così forte che l'aereo sul quale volava ha dovuto fare un'atterraggio di emergenza a causa anche delle numerose lamentele degli altri passeggeri. Andrey Suchilin è stato allontanato da un volo del 29 maggio dalla Spagna ai Paesi Bassi dopo che i piloti hanno preso la decisione di effettuare un atterraggio di emergenza in Portogallo a seguito dei reclami dei passeggeri.

L'odore era così cattivo che i passeggeri erano nauseati e presumibilmente secondo Newsweek sembra addirittura che stessero cominciando a svenire. L'incidente ha fatto infatti notizia in tutto il mondo.

Tragicamente, è stato ora rivelato che l'odore proveniente dal musicista non era dovuto ad una scarsa igiene ma a causa del tessuto necrotico poiché aveva appunto sviluppato una  necrosi durante le vacanze in Spagna.

In un post su Facebook scritto il 30 maggio, Suchilin, 58 anni, aveva spiegato che la sua assicurazione sanitaria era scaduta e che si trovava nel paese senza denaro e assistenza medica.

"La componente tragica e comica di tutta questa situazione è che ho preso una malattia, che (non diciamo come e perché) rende un uomo piuttosto puzzolente", aveva scritto Suchilin.

La necrosi è infatti una condizione medica in cui i tessuti del corpo muoiono dopo essere stati privati di ossigeno. Può essere causato da una serie di fattori tra cui lesioni, infezioni, congelamento e trombosi venosa profonda. Può essere trattato, ma le aree colpite spesso devono essere rimosse chirurgicamente e in modo tempestivo.

Tuttavia, Andrey ha scritto che i medici in Spagna gli avevano detto che "si trattava di una normale infezione presa in spiaggia".

Il giorno dopo, sua moglie ha scritto sulla sua pagina Facebook a suo nome spiegando che suo marito era in terapia intensiva e le sue condizioni erano critiche, e ha chiesto ai suoi amici di raccogliere fondi per aiutarli a pagare le spese mediche.

Il 2 giugno, Lidia aveva anche scritto in un altro aggiornamento che nonostante il marito avesse subito un intervento chirurgico la necrosi dei tessuti non poteva essere fermata e che suo marito era in coma medico.

Le condizioni di Suchilin peggiorarono con la necrosi dei tessuti che si diffondeva in nuove aree fino ad aggredire reni cuore e polmoni.

E' morto il 25 giugno come ha postato poi sempre su Facebook la moglie. 

Questa non è la prima volta che un aereo Transavia Airlines effettua un atterraggio di emergenza a causa di forti odori. A febbraio, un pilota della compagnia aerea ha effettuato un atterraggio di emergenza a causa di una rissa scoppiata per il forte odore scatenato dalla continua flatulenza di un passeggero. 

Anche se il pilota avrebbe tentato di sedare lo scontro tra i passeggeri i passeggeri  decise comunque evidentemente di effettuare un atterraggio di emergenza all'aeroporto di Vienna, secondo quanto cita il quotidiano britannico Metro.

Scrivi commento

Commenti: 0