· 

Conoscere la fibromialgia

conoscere la fibromialgia

La fibromialgia è un disturbo cronico  con sintomi spesso debilitanti che arreca dolori anche forti ai muscoli, ai tendini e alle articolazioni, oltre a causare forte affaticamento. Poiché i sintomi spesso si sovrappongono ad altre malattie e la condizione non è ben compresa, purtroppo possono essere necessari anni  e ripetute visite mediche prima di giungere alla diagnosi.

Cos'è la Fibromialgia

La fibromialgia è una sindrome correlata all'artrite cronica. Una sindrome che purtroppo è abbastanza invalidante per quanto non pericolosa e che da numerosi disturbi.è una collezione di sintomi. Vediamo di conoscerla meglio:

 

1. La fibromialgia è caratterizzata principalmente da dolore muscolare e dolorabilità diffusa.

 

La fibromialgia non causa infiammazione o danni alle articolazioni, ai muscoli o ad altri tessuti. Pertanto, non è una malattia articolare, ma è correlata all'artrite. 

 

2.Come si presenta?

 

Di solito con dolore diffuso in tutto il corpo sia nella parte superiore che inferiore, che dura per più di tre mesi.

 

2. La fibromialgia può verificarsi come condizione primaria o secondaria.

 

La fibromialgia può presentarsi come una sindrome primaria caratterizzata da dolore muscolare o come sindrome secondaria ad altre malattie reumatiche. È possibile infatti avere la sindrome fibromialgica e un'altra malattia reumatica.

 

I pazienti con artrite reumatoide, lupus eritematoso sistemico o spondilite anchilosante hanno un rischio più elevato di sviluppare anche la sindrome fibromialgica.

 

3. La fibromialgia è spesso fraintesa, i sintomi spesso non sono riconosciuti, e questo fa si che a volte ci vogliano mesi e anche anni prima di arrivare ad una diagnosi. 

 

 

 

4. Il 90 percento dei pazienti con fibromialgia soffre di affaticamento grave o di disturbi del sonno.

 

La sensazione di forte stanchezza e i problemi del sonno sono le principali caratteristiche associate alla fibromialgia. Pertanto, i problemi che si sviluppano a causa della carenza di sonno, sono anch'essi problematici, dai vuoti di memoria ai problemi cognitivi, alla mancanza di energia.

 

5. La fibromialgia è associata a sintomi aggiuntivi che sembrano distinti ma che sono effettivamente inclusi nella sindrome fibromialgica.

 

 

Oltre al dolore muscolare, all'affaticamento e ai punti doloranti tipici della malattia (i cosiddetti trigger points che permettono al medico di effettuare la diagnosi), i pazienti con fibromialgia possono anche presentare i seguenti disturbi:

 

Mal di testa

Vescica o intestino irritabile

Problemi di memoria

Disturbo dell'articolazione temporomandibolare

Dolore pelvico

Sensibilità al rumore

Sensibilità alla temperatura

Sindrome delle gambe senza riposo

Depressione

Ansia

 

6. Ci sono aspetti psicologici e fisici associati alla fibromialgia.

 

In uno studio su 307 pazienti valutati su un periodo di 11 anni (riportato in una riunione dell'American College of Rheumatology di Yunus ), un terzo dei pazienti aveva gravi problemi sia fisici sia psicologici, un terzo lievi, e un'altro terzo aveva sintomi psicologici moderati con lievi sintomi fisici.

 

7.La sindrome  fibromialgica non si manifesta in modo identico in tutti i pazienti.

 

Poiché non tutti i pazienti con fibromialgia presentano gli stessi sintomi, potrebbero esserci sottotipi di fibromialgia che potrebbero essere scoperti nel tempo e influenzare le scelte di trattamento. Finché non viene determinata la causa della fibromialgia, la variabilità dei sintomi rimarrà purtroppo ignota. 

 

8. La diagnosi di fibromialgia si concentra sui sintomi e sui punti sensibili al dolore, ma non esiste un test diagnostico definitivo per la fibromialgia, come un esame del sangue o una radiografia.

 

La diagnosi di fibromialgia si basa esclusivamente sui sintomi che vengono presentati e trovati durante la visita reumatologica.

I test di laboratorio ed altri esami se richiesti, servono solamente ad escludere altre cause possibili dei disturbi lamentati.

 

9. I trattamenti farmacologici sono usati per gestire la fibromialgia.

 

I farmaci sono usati per trattare il dolore, migliorare il sonno e gestire la depressione e l'ansia. Il tuo medico determinerà cosa prescriverti in base ai sintomi presentati.Le terapie naturali e la Naturopatia si sono dimostrate molto utili per il trattamento della fibromialgia e per alleviare i disturbi ad essa correlati. 

 

10. La fibromialgia colpisce più donne che uomini, e circa il 3 per cento della popolazione.

 

Le statistiche riportano ovviamente i dati dei casi diagnosticati, ma ci sono molte persone che convivono con disturbi meno gravosi seppure invalidanti e che non hanno ancora avuto una diagnosi appropriata.